La Nuova Sardegna

Sassari

Operazione della polizia locale

Sassari, era ricercato da due mesi: tradito da una cicatrice e arrestato in piazza d’Italia

Sassari, era ricercato da due mesi: tradito da una cicatrice e arrestato in piazza d’Italia

L’uomo di 47 anni è accusato di altrattamenti in famiglia, tre denunce in un solo anno per lesioni personali, sostituzione di persona, falsa attestazione della propria identità.

25 gennaio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari. Maltrattamenti in famiglia, tre denunce in un solo anno per lesioni personali, sostituzione di persona, falsa attestazione della propria identità. Sono alcuni dei reati per i quali un uomo di 47 anni era ricercato da oltre due mesi. I giorni scorsi è stato intercettato in piazza d’Italia dagli agenti di una pattuglia di pronto intervento della Polizia locale, che hanno notato la cicatrice che il soggetto ha sullo zigomo, sotto l’occhio destro.

Fermato per un controllo, è stato portato al Comando per essere sottoposto a foto-segnalamento, e lì si è avuta conferma sulla sua ’identità e sul fatto che su di lui pendeva da oltre due mesi un ordine di carcerazione.

Dopo gli adempimenti di rito, è stato tradotto dagli agenti nel carcere di Bancali. L’uomo, di origine straniera, utilizzava alias diversi, ma la sua reale identità era stata sempre accertata attraverso le impronte digitali. Nei suoi confronti pendeva un ordine di arresto e di traduzione in carcere emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Oristano, dovuto ai numerosi reati commessi per i quali il cumulo di pene sancite con sentenze passate in giudicato hanno determinato la misura della reclusione di anni 6 e mesi 7 da scontare in carcere, oltreché l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.

Elezioni regionali 2024
Il voto nell’isola

Elezioni regionali: la proclamazione a marzo, la prima seduta del Consiglio all’inizio di aprile

Le nostre iniziative