La Nuova Sardegna

Sassari

Il corteo

Sassari, l’Orsa Siata Spring chiude il corteo di 120 donne in costume contro ogni violenza

di Paolo Ardovino
Sassari, l’Orsa Siata Spring chiude il corteo di 120 donne in costume contro ogni violenza

L’auto costruita nel 1968 protagonista del Gran finale della Cavalcata

12 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari L'auto storica Orsa Siata Spring, anno 1968, unica automobile italiana prodotta in Sardegna (a Cagliari) è la protagonista del gran finale della Cavalcata. Seduta nel sedile posteriore, una donna in abito di Osilo, omaggio al concetto di "Bellezza" che domina l'intero evento.

Il rombo dell'auto saluta il pubblico, appena partita da Corso Cossiga per sfilare anche lei, con il simbolo Fiat vintage davanti e la bellezza che si apprezza anche senza essere amanti dei motori. E la protagonista con il copricapo osilese e il sorriso austero. Insieme a loro, una marea colorata di 120 donne rappresentanti di altrettanti paesi della Sardegna. Omaggio, così è stato spiegato dagli organizzatori, alla donna e messaggio forte d'amore e contro ogni forma di violenza. Intanto tra gli stand sotto gli alberi si è accesa l'anima della Cavalcata, con ragazzi e ragazze, uomini e donne di comuni diversi che si riuniscono per pranzo e mescolano le provenienze. (video MAURO CHESSA)

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative