La Nuova Sardegna

Sassari

La sentenza

L’omicidio del barista a Sassari, la Cassazione conferma l’ergastolo per il 27enne Claudio Dettori

di Nadia Cossu
L’omicidio del barista a Sassari, la Cassazione conferma l’ergastolo per il 27enne Claudio Dettori

Il giovane è accusato di aver ucciso con un martello, il 22 aprile di tre anni fa, un 47enne che lo ospitava in casa

22 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari La corte di Cassazione ha confermato l’ergastolo per Claudio Dettori, il 27enne sassarese già condannato in primo e in secondo grado al carcere a vita per l’omicidio di Antonio Fara, il barista di 47 anni ucciso a martellate nel suo appartamento la sera del 22 aprile 2021.

Rigettato quindi il ricorso dell’avvocato difensore Giuseppe Onorato che aveva insistito in particolare sulla inutilizzabilitá della perizia psichiatrica che aveva accertato la capacità di intendere e volere dell'imputato al momento del fatto.

Claudio Dettori all’epoca dell’omicidio era ospite del barista da circa due mesi quando la mattina del 22 aprile -secondo la tesi dell’accusa - lo colpì alla testa uccidendolo. Dal primo momento i sospetti sono ricaduti su di lui che, prima di scappare, aveva allertato telefonicamente le forze dell’ordine, denunciando un probabile omicidio nell’appartamento: alcune telecamere di videosorveglianza della zona lo avevano ripreso mentre entrava e usciva dall’appartamento in orari compatibili con il delitto.

"Giustizia è stata fatta”, hanno detto i familiari della vittima, tutelati dagli avvocati Simone Pisano e Gianmario Fois. Mentre l’avvocato difensore dell’imputato ha commentato: “La Cassazione ha detto la sua e la condanna è confermata. Ma restano aperti molti interrogativi e valuteremo se rivolgerci alla Corte europea di Strasburgo

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative