La Nuova Sardegna

Sport

L’Ottava in Paradiso supera l’Oristanese e conquista la Prima

I rossoblù vincono lo spareggio promozione di Macomer Campidanesi in vantaggio su autogol, poi i sassaresi volano

26 maggio 2014
3 MINUTI DI LETTURA





MACOMER. Trionfo Ottava, che batte l’Oristanese nella finale dei playoff e guadagna una storica promozione in Prima categoria. la gara decisiva ha premiato i sassaresi che allo stadio “Scalarba” di Macomer hanno vinto meritatamente il confronto. I campidanesici erano arrivati supando La Caletta, i turritani battendo l’Oschirese. Gara che pure si era messa sui binari sbagliati per i rossoblù proprio nel momento di maggior pressione a caccia del vantaggio: una sfortunata autorete di Dedola al 3’ della ripresa aveva portato in vantaggio gli oristanesi che però avevano già pregiudicato la gara quando al 38’ un fallo sconsiderato di Mura aveva costretto l'ottimo Christopher Meloni a espellelo. Sicuramente l'inferiorità numerica ha alla lunga condizionato la gara degli uomini di Maurizio Firinu, che aveva stranamente lasciato in panchina il bomber Musu e Vizilio.

Al 7’ il mobilissimo sassarese Puggioni tenta la via del gol con una spettacolare rovesciata con palla di poco alta; al 10’ risponde Cossu con un tiro dalla distanza deviato in angolo da un difensore. Al 14’ insidioso tiro cross di Tilocca che Lombardi para in 2 tempi; al 17’ assist di testa da parte di Sancis per Puggioni che non trova la deviazione vincente, al 25’ punizione per l'Oristanese Lonus che Porcu para senza problemi. Al 34’ viene annullata una rete di testa di Sancis che si aiuta con una spinta. Al 38’ Mura l’espulsione di Mura, a 39’ gran tiro di Puggioni da 30 metri deviato in angolo.

Nella ripresa, al 3’ l’autogol di Dedola che prende in controtempo il portiere Porcu e porta in vantaggio l'Oristanese. L’Ottava accusa il colpo e al 16’ Porcu deve intervenire di pugno su un insidioso calcio d'angolo. Poi i sassaresi si scuotono: al 23’ l'Ottava va vicino al gol di testa con Porcu A. che su assist di Puggioni colpisce debolmente da ottima posizione; e al 26’ con Puggioni che su assist di Sancis calcia a fil di palo. Al 29’ c’è il meritato pareggio di Puggioni che sfrutta un'indecisione difensiva e realizza di precisione. L’Ottava insiste, al 42’ Sechi calcia a fil di palo. Al 47’ Musu colpisce di testa ma centrale.

Si va ai supplementari, al 1’ lo stesso Musu potrebbe portare in vantaggio l'Oristanese ma sciupa una clamorosa palla gol. Immediata la punizione per i campidanesi: al 2’ un imperioso ed angolato colpo di testa di Casula su assist di Tilocca si insacca imparabilmente per il 2-1 e manda in visibilio i numerosi supporter sassaresi. Poi ancora Sassari: al 4’ Pintus calcia da 30 metri a fil di palo, al 5’ Porcu A. impegna severamente Lombardi; al 7° Pintus colpisce la traversa da 40 metri a portiere battuto. Al 10’ vengono espulsi Soliveras e Vizilio per reciproche scorrettezze. Al 12’ del secondo tempo supplementare Porcu A. va vicino in contropiede al terzo gol che arriva al 14’ con un preciso diagonale.

Tinuccio Sannitu

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative