La Nuova Sardegna

Sport

LA POLEMICA

«Il Rally Storico non si corre per scelta dell’Aci Sassari»

PALAU. «La prima edizione del Rally Costa Smeralda Storico è stato rinviato a data da destinarsi». Inizia così il comunicato degli organizzatori, che compare nel sito ufficiale dell’evento che doveva...

29 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





PALAU. «La prima edizione del Rally Costa Smeralda Storico è stato rinviato a data da destinarsi». Inizia così il comunicato degli organizzatori, che compare nel sito ufficiale dell’evento che doveva svolgersi dal 5 all’8 giugno. Gli organizzatori però sottolineano che «non è assolutamente una questione di iscritti: i problemi erano altri». A prendere la parola è Vito Piarulli, di Motorprojet che curava l’evento. «Rivelatosi missione impossibile – prosegue il comunicato –. tanto che si è stati costretti a dare forfait a pochi giorni dal via. Alla base del dietrofront c'è la presa di posizione dell'Ac Sassari proprietaria del logo Rally Costa Smeralda che ha deciso di porre una forte e decisa opposizione al progetto. Una situazione divenuta inevitabile anche di fronte alla grande confusione creata dalla messa in calendario di una manifestazione con lo stesso nome, Costa Smeralda Vintage, subito dopo l'ufficializzazione della1a edizione del Rally Costa Smeralda Storico, che ha creato perplessità tra i concorrenti tra quale delle due fosse quella ufficiale».

Smentite anche da parte del comune di Palau. «E’ vero che l’evento non si fa – dice il sindaco Francesco Pala –, ma non per mancanza di iscritti. E non è vero che il delegato allo sport Paolo Altana si sia dimesso. Resta l’amarezza per un evento importante per il territorio nel quale avevamo scommesso. Senza però buttar dentro tante risorse, visto che i costi del Rally erano coperti dagli sponsor». Alla fine però la cancellazione è stata obbligatoria. Ovviamente proprio per mancanza di iscritti e di persone al seguito. Per conferma basta chiedere alle strutture alberghiere della zona. (en.g.)

In Primo Piano
Strutture ricettive

Lotta al sommerso nel turismo: sul mercato tante offerte sospette

di Claudio Zoccheddu
Le nostre iniziative