La Nuova Sardegna

Sport

i precedenti

Che gol Ibraimi, il «dottor» bomber

Un solo incrocio sinora con la formazione emiliana, terminò pari

29 agosto 2014
2 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. Il punto. Un punto a testa nella passata stagione. L’allievo che sfida il maestro. Eusebio di Francesco contro Zdenek Zeman: il tecnico della formazione emiliana ha giocato due stagioni nella Roma allenata dal boemo.

Un ritrovarsi che fin dal sorteggio del calendario ha alimentato aspettative di vario genere: bel gioco, tanti gol, atteggiamento offensivo.

Si apre su queste frequenze il primo test in serie A del Cagliari 2014/15. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia i rossoblù contano un solo e fresco precedente: 1-1. In gol Zaza e Ibraimi.

Dottor bomber. Agim Ibraimi è tornato questa estate al Maribor. Gioca con Pandev nella nazionale macedone. È amico di Zlatan Ibrahimovic. Il 12 aprile scorso con il Sassuolo mette dentro la rete del pareggio. Un punto d’oro per la squadra di Pulga. La partita è nervosa: in ballo c’è la salvezza. Ibraimi si fa trovare pronto. Segna dal dischetto. Nervi freddi. Gli stessi mostrati di fronte alla commissione di laurea dell’università di Tetovo.

La mezzala ed ex numero 10 del Cagliari si è laureato a giugno con il massimo dei voti in Educazione fisica.

La tesi? Un elaborato sulle strutture di allenamento nel calcio.

“Una grande emozione, ho proseguito gli studi universitari in parallelo con la mia carriera agonistica. Non è stato facile, ma ci sono riuscito. Ringrazio - queste le parole del centrocampista macedone - il collegio docente e la mia famiglia”.

Mario Frongia

Il lutto

Tragedia sulla Alghero-Bosa, ecco chi erano Riccardo Delrio e Gianluca Valleriani

Le nostre iniziative