La Nuova Sardegna

Sport

Debutto con gli arabi e con i “ top jockey” sardi

Debutto con gli arabi e con i “ top jockey” sardi

La stagione riparte con due Gran Premi internazionali sponsorizzati dall’Agris I migliori fantini sardi tornano in pista per un giorno e l’ippodromo fa il pienone

31 agosto 2014
2 MINUTI DI LETTURA





CHILIVANI. Si preannuncia un pubblico record (gli organizzatori parlano di oltre 4.000 spettatori) per la prima giornata della riunione estiva di galoppo in programma questo pomeriggio all'ippodromo di Chilivani. Tra le sette corse (inizio alle ore 16) sono le due internazionali a catalizzare l'attenzione degli appassionati italiani e stranieri, anche per la presenza di quasi tutti i migliori fantini sardi o di origine sarda rientrati nella loro terra per l’occasione. Una sfida nella sfida ma anche una bella occasione di confronto per chi, invece, ha scelto di restare nell’isola.

Nel Premio Campionato del Mediterraneo dei purosangue arabo riservato ai soggetti interi e femmine di 4, 5 e 6 anni (30 mila euro di montepremi finanziato dall'Agris) tutti contro il francese Udjess de Bozouls (due vittorie e quattro piazzamenti) che sarà montato da Cristian Demuro, apprezzatissimo proprio in Francia e anche in Giappone, e detentore del record italiano di vittorie in una stagione (264). Gli avversari più quotati sono Nasco (7 vittorie e 2 secondi posti nelle ultime nove gare) le cui briglie sono affidate a Domenico Migheli e Rasinu (4 successi in carriera) montato da Mauro Manueddu. L'outsider è l'algerino Athena de Carrere, montato da Mattia Manca. Occhio anche agli altri cavalli che avranno in sella i big: Quadrifoglio (Fabio Branca) e soprattutto Monnalisa (affidato al tre volte frustino d'oro Dario Vargiu).

Il Premio dell'Unione Ippica del Mediterraneo riservato ai 3 anni (20 mila euro di montepremi, sempre finanziati dall'Agris) ancora un francese tra i più quotati: Karbalas, condotto da Mauro Manueddu. Gli altri favoriti sono Fedayn (vincente al debutto) pilotato da Fabio Branca e Sisto (una vittoria e 3 piazzamenti) montato da Domenico Migheli. Da considerare pure Signore di Chia (Cristian Demuro), Sibillina (Gavino Sanna), Serom (Antonio Fresu) e Sole Doradu (Dario Vargiu).

L'evento di questa sera è stato organizzato dal Dipartimento di ricerca per l'incremento ippico con l'ippodromo di Chilivani, dietro richiesta dell'Unione Ippica del Mediterraneo che ha inaugurato un circuito degli ippodromi che si affacciano nel Mare Nostrum, scegliendo il tempio dell'ippica sarda per le corse di oggi.

Sono stati costretti purtroppo al forfeit Mirco Demuro e Andrea Atzeni, che avevano già i biglietti per la Sardegna ma hanno dovuto "onorare" i contratti di scuderia: Mirco Demuro deve gareggiare in Germania a Baden Baden, mentre Andrea Atzeni è stato dirottato in Irlanda dalla Qatar Racing, scuderia della quale è appena diventato “prima frusta”. Entrambi hanno manifestato grande dispiacere per non essere presenti all’appuntamento «Sperando che ci sia un'altra occasione per gareggiare in terra Sarda, davanti ai nostri tifosi».

A Chilivani si annunciano tribune gremite e un colpo d’occhio straordinario. L’ippodromo ozierese sarà il campo centrale della serata di corse in onda sulla rete televisiva dell’Unire.

T.B.

Il lutto

Tragedia sulla Alghero-Bosa, ecco chi erano Riccardo Delrio e Gianluca Valleriani

Le nostre iniziative