Grande prova degli arcieri Uras al torneo “Frecce d’autunno”

SASSARI. Gli Arcieri Uras fanno la voce grossa al primo torneo Frecce d’autunno di tiro con l’arco, gara 18 metri indoor disputatasi al palasport di Decimomannu. Nell’arco olimpico vittoria di Andrea...

SASSARI. Gli Arcieri Uras fanno la voce grossa al primo torneo Frecce d’autunno di tiro con l’arco, gara 18 metri indoor disputatasi al palasport di Decimomannu. Nell’arco olimpico vittoria di Andrea De Nisco (4 Mori) davanti ad Andrea del Castello (Uras), fra le donne Debora Pinna (Uras) si è imposta su Stefania Brundu (Portoscuso).

Fra i master Sergio Gilardi (Uras) ha superato Paolo Casti (Uras), negli allievi podio tutto di Uras con Giacomo Pia (524), Alessandro Gilardi (466) e Michele Pia (442). Nell’arco compound prima piazza per Daniele Raffolini (Uras) davanti a Paolo Garavello (Sardara), fra le donne altro podio tutto urese con Elisabetta Piras (560), Roberta Sideri (555) e Ilaria Spanu (550).

Nei master Salvatore Curreli (Uras, 565) ha avuto ragione di Massimo Zedda (Uras, 550). Nell’arco nudo Giacomo Bandini (Uras, 519) ha tenuto a distanza Filippo Cocco (4 Mori, 475), nella gara in rosa gradino più alto del podio per Elga Etzi (Portoscuso, 525), seguita da Elena Nioi (Ichnos, 495). Nei master Corrado Prato (Ichnos, 495) l’ha avuta vinta contro Piegiorgio Garavello (Sardara, 481). (f.f.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes