Dinamo, è Justin Tillman la nuova "spalla" di Bilan

Manca solo l'annuncio ufficiale della società sassarese. Un grosso sforzo economico per assicurarsi il giovane talento di Detroit

SASSARI. Manca soltanto l'ufficialità, ma come già accaduto per il primo nuovo acquisto stagionale, Jason Burnell, bloccato e annunciato a cose fatte, anche l'arrivo di Justin Tillman è cosa fatta.La nuova ala forte della Dinamo colmerà il vuoto lasciato da un'altra delle tante scoperte dell'uomo-mercato biancoblù Federico Pasquini, Dwayne Evans, a lungo a un passo dalla conferma ma poi spinto a suon di yen verso il Giappone a Okinawa, dove nelle fila dei Ryukyu G. Kings troverà l'altro ex Dinamo Jack Cooley.Per strappare il sì a Tillman, nato a Detroit il 2 febbraio del 1996, la Dinamo ha dovuto fare un notevole sforzo economico. Sulle tracce dell'ala grande esplosa la scorsa stagione in Israele c'era infatti anche - tra le altre - il Bayern Monaco. Per il 24enne formatosi alla Pershing High School di Detroit e cresciuto alla Virginia Commonwealth University, 203 centimetri per 100 chili tondi, si parla di un contratto annuale intorno ai 220.000 euro.

Dopo la partenza da rookie in Corea con il Wonju Db Promi nel 2018 e il ritorno a casa nella lega di sviluppo della Nba con la maglia dei Memphis Hustle, Tillman ha scoperto l'Europa in Israele nelle fila dell'Hapoel Gilboa Galil, dove ha chiuso la stagione con una media di quasi 20 punti e oltre 10 rimbalzi a partita. Da scoprire quanto Tillman possa ricoprire anche il ruolo di centro. Viene comunque descritto come un giocatore atletico e dalla mano educata sotto misura, e da oltre i 6.25 aveva percentuali di poco inferiori a quelle di Evans, cresciuto comunque notevolmente durante la sua avventura agli ordini di coach Pozzecco.

Il mercato della Dinamo non si ferma. Ancora in attesa della definizione della trattativa con il play-guardia Vasa Pusica, manca ancora un centro che possa far respirare Miro Bilan.Per quanto riguarda le altre squadre, coach Jasmin Repesa viene dato per certo sulla panchina di Pesaro, rientrata in carreggiata dopo la sbandata e la ventilataautoretrocessione in A2, e i campioni d'Itaia di Venezia dopo aver confermato anche Valerio Mazzola sembrano sempre più intenzionati a firmare l'esterno Lollo D'Ercole, ex Dinamo, oltre al lungo neozelandese Isaac Fotu.

Sempre di ieri la notizia che l'Eca ha accolto nell'EuroCup l'Aquila Trento, alla luce della rinuncia dei tedeschi del Francoforte. Sfuma invece l'ipotesi Eurolega per la Virtus Bologna. L'Eca infatti non ha accolto la richiesta del Panathinaikos Atene, che avrebbe voluto cedere la sua licenza decennale, in quanto il club greco non può garantire di poter assolvere gli obblighi previsti dal regolamento nei confronti degli altri dieci club dotati di licenza pluriennale, fra i quali Milano.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes