Calcio a cinque, la matricola “360” protagonista del torneo di serie A2

CAGLIARI. L'emergenza sanitaria purtroppo ancora in corso non ferma i quintetti isolani impegnati nei massimi campionati nazionali di calcio a cinque. Le ultime restrizioni in tema di attività...

CAGLIARI. L'emergenza sanitaria purtroppo ancora in corso non ferma i quintetti isolani impegnati nei massimi campionati nazionali di calcio a cinque. Le ultime restrizioni in tema di attività agonistica, infatti, hanno risparmiato le squadre che di fatto sono impegnate in campionati nazionali. Fermi invece tutte le competizioni a carattere regionale. L'attenzione degli sportivi isolani è catalizzata sulle vicissitudini delle compagini che nstanno rappresentando l'isola al vertice del futsal nazionale.

Sono quattro le squadre impegnate nel girone B della A2: 360 GG Futsal Cagliari, Sestu, Leonardo Cagliari e Monastir. Grande soddisfazione in casa 360. La nuova società del capoluogo ha messo su un organico di primissimo livello, affidato alle sapienti mani del tecnico Diego Podda. Braga e soci, in quattro gare finora disputate, hanno ottenuto tre vittorie ed un pareggio che valgono il primo posto in classifica con 10 punti. Si è svegliato anche il Città di Sestu che, dopo un avvio con il freno a mano tirato, è riuscito a sbloccarsi nella gara di sette giorni fa contro la Roma. Nell'ultime giornata prevista per sabato, i rossoblù hanno saltato il match contro il Nord Est Viterbo per problemi legati all'emergenza Covid. La squadra è comunque annunciata in gran spolvero e freme per rientrare in campo. «Siamo consapevoli di avere dalla nostra delle qualità ancora inespresse e lavorando tutti insieme riusciremo a tirarle fuori», sintetizza Angelo Casu uno dei giocatori simbolo rossoblù. "Conosco il mondo del Città di Sestu in tutte le sue sfaccettature, sono arrivato praticamente bambino e dopo 5 anni posso essere veramente orgoglioso del percorso fatto con questa maglia. A me ed agli altri senatori come Gigi Asquer e Andrea Cau spetta il compito di far capire agli altri cosa significa giocare per questi colori».

Sta esprimendo un ottimo futsal anche la Leonardo Cagliari. Il mister Tony Petruso e tutto lo staff tecnico non hanno dubbi sul potenziale della squadra. «Abbiamo un buon gruppo con tanti ragazzi vogliosi di fare bene. Il nostro obiettivo è la salvezza. Tuttavia, la nostra filosofia è quella di esprimere il nostro gioco su ogni campo, cercando di imporre le nostre idee sempre. Fino ad ora ci è mancato un po’ di cinismo, soprattutto sotto porta, ma la continuità di risultati arriverà presto». Grandi applausi infine per la Kosmoto Monastir che, dopo aver centrato una storica promozione lo scorso anno dalla serie cadetta, vuole continuare a fare bene anche in questo nuovo palcoscenico.

In serie B i quintetti isolani sono spalmati in due gironi, A ed E. Nel primo, molto bene il Cagliari secondo in classifica, mentre l'Ossi ha potuto disputare finora una sola gara. Nel girone E, invece, soffrono in fondo alla classifica sia la Jasnagora che la Mediterranea, entrambe compagini del capoluogo cagliaritano.

Matteo Cabras

WsStaticBoxes WsStaticBoxes