Morte di Astori, condannato a un anno il medico Galanti

Il professore, finito a processo per aver rilasciato due certificati di idoneità sportiva al giocatore, dovrà anche pagare una provvisionale di un milione di euro ai familiari dello sfortunato ex del Cagliari

Il professor Giorgio Galanti, riconosciuto colpevole per la morte di Davide Astori, giocatore della Fiorentina e prima ancora di Cagliari e Roma, oltre a un anno di reclusione (pena sospesa), è stato anche condannato al pagamento di una provvisionale per il risarcimento danni per un ammontare complessivo di un milione e novantamila euro di cui 250.000 a favore della compagna del calciatore Francesca Fioretti, 240.000 per la figlia vittoria, i restanti 600.000 per i genitori del capitano viola, Renato e Giovanna, e per i fratelli Marco e Bruno. La motivazione della sentenza entro 90 giorni.

Galanti, unico imputato, era finito a processo sotto l'accusa di omicidio colposo. Il medico aveva rilasciato due certificati di idoneità ad Astori quando era direttore sanitario di Medicina dello sport dell'Azienda ospedaliero universitaria di Careggi (Firenze)

Sulla sentenza da registrare subito la reazione dell'avvocato Sigfrido Fenyes, legale del professor Giorgio Galanti. «Sono stupito _ ha detto l'avvocato _, aspettiamo le motivazioni e poi impugneremo la sentenza».  «Dalle carte processuali - ha proseguito Fenyes - secondo me la responsabilità di Galanti non emergeva, e neppure dagli esiti della perizia»

WsStaticBoxes WsStaticBoxes