Dzeko si sveglia nella ripresa, l’Inter conquista gli ottavi di finale

INTER2SHAKHTAR0INTER (3-5-2): Handanovic, Skriniar, Ranocchia, Bastoni, Darmian (33' st D'Ambrosio), Barella (33' st Vidal), Brozovic, Calhanoglu (41' st Sensi), Perisic (41' st Dimarco), Dzeko,...

INTER2

SHAKHTAR0

INTER (3-5-2): Handanovic, Skriniar, Ranocchia, Bastoni, Darmian (33' st D'Ambrosio), Barella (33' st Vidal), Brozovic, Calhanoglu (41' st Sensi), Perisic (41' st Dimarco), Dzeko, Lautaro (23' st Correa) (21 Cordaz, 97 Radu, 2 Dumfries, 5 Gagliardini, 8 Vecino, 11 Kolarov). All.: Inzaghi.

SHAKHTAR DONETSK (4-3-2-1): Trubin, Dodo, Vitao, Marlon, Matviyenko, Tete (35' st Marlos), Stepanenko (1' st Marcos Antonio), Maycon, Pedrinho (27' st Bondarenko), Solomon, Fernando (35' st Mudryk) (1 Shevchenko, 30 Pyatov, 4 Kryvstov, 26 Konoplia, 44 Korniienko, 45 Sikan, 70 Konoplyanka, 77 Bondar). All.: De Zerbi.

ARBITRO: Ovidiu Hategan (Romania).

RETI: nel st 17' e 22' Dzeko.

MILANO

L'Inter fa il suo dovere anche in Champions League e batte 2-0 lo Shakhtar Donetsk di De Zerbi, sulle ali di Perisic e Dzeko. Il croato crea, il bosniaco rifinisce con una doppietta e scaccia la maledizione rappresentata dagli ucraini, visto che i nerazzurri arrivavano da tre 0-0 consecutivi con lo Shakhtar (che con il ko a San Siro vede sfumare le residue possibilità di qualificarsi almeno in Europa League) tra la sfida di andata e le due gare della passata edizione di Champions League con Conte in panchina. Lo Shakhtar saluta l'Europa, l'Inter festeggia.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes