Oschirese che vittoria tra gol, pali e un’autorete

Granata subito in vantaggio, in evidenza Davide Budroni con due marcature Gli ospiti rialzano la testa nell’ultima mezzora ma non è sufficiente

OSCHIRESE 3

SAN TEODORO 2

OSCHIRESE: Asara D., Langiu M., Asara A. 2001, Loddo, Budroni F., Santone, Cavallaro, Masia (30’ pt Langiu p.), Senes (41’ st Sanna A.), Budroni D., Asara A. 1995. Allenatore: Fogu.

SAN TEODORO: Casu, Bazzu, Loddo A. (17’ st Boi), Bognolo, Puggioni, D’Aqui, Loddo G. (21’ st Vargiu), Doddo (36’ st Raspizzu), Taras, Molino, Castelluccio. Allenatore: Degortes.

ARBITRO: Piras di Alghero.

RETI: 38’ pt Senes (O), 7’ e 15’ st Budroni D. (O), 20’ st Loddo G. (St), 30’ st autorete Budroni F. (O).

OSCHIRI

Il match si apre con un guizzo del San Teodoro, che però rimane l’unica azione degna di nota delprimo tempo. Al 5’ gli ospiti provano a rendersi pericolosi su calcio piazzato di Molino ma il quotato giocatore di Olbia manda a lato. Inizia quindi il lungo monologo dell’Oschirese, con al 10’ un bel tiro dal limite di Loddo che finisce fuori di un soffio. Al 15’ ci prova Davide Budroni ma il suo rasoterra viene deviato in angolo con il portiere battuto. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Alessandro Asara (1995) tira di collo piede da buona posizione ma alto sulla traversa. Al 20’, dai 25 metri, Davide Budroni tira in corsa e con un bel pallonetto colpisce la traversa a portiere battuto. Al 28’ ancora Davide Budroni tira dal limite dell’area ma la sua conclusione finisce a lato. Alla mezz’ora mister Fogu è già costretto al primo cambio per un risentimento muscolare accusato dal 2006 Masia, che viene sostituito dal 2004 Paolo Langiu.

Al 31’ e al 33’ due occasioni capitano proprio sui piedi del nuovo entrato, che in entrambi i casi tira bene ma alto sulla traversa. Dopo tanto faticare, al 38’ arriva la rete dei padroni di casa: Davide Budroni cerca di entrare in area di rigore e dopo un rimpallo il pallone finisce sui piedi di Senes che con un preciso tiro dal limite sfodera un goal dei suoi. Al 43’ c’è l’ultima occasione della prima frazione: Cavallaro tira da buona posizione ma non riesce a centrare la porta e il tempo si chiude così, con i granata in vantaggio per 1-0. Nella ripresa bastano solo pochi minuti all’Oschirese per raddoppiare: al 52’ è Davide Budroni ad andare a segno con un gol da fuoriclasse: partito dalla tre quarti sinistra in verticale, all’altezza del limite dell’area si accentra, supera due avversari in velocità, calcia in porta realizzando alla Del Piero. Al 60’ è ancora rete per i granata e ancora per Budroni con un gran tiro dal limite: il pallone dopo aver colpito la parte bassa della traversa si deposita in rete.

Il San Teodoro sembra battuto, e invece rialza la testa: al 65’ Giorgio Loddo a seguito di una serie di pregevoli scambi di gioco si presenta davanti ad Asara e realizza un bel gol. Al 72’ il solito Budroni con un gran tiro al volo da fuori area da posizione defilata colpisce una clamorosa traversa. Gol sbagliato, gol subito: al 75’ il San Teodoro raddoppia grazie a un autorete di Fabio Budroni che si trova sui piedi e devia in rete la respinta di Daniele Asara sugli sviluppi di un calcio di punizione di Molino.

All’88’ Budroni si invola sulla sinistra salta tre giocatori, tira a botta sicura ma Diana si oppone con una bella parata. La partita si conclude sul risultato di 3-2 ma è un risultato deludente per i granata. L’Oschirese ha fatto tutto: ha segnato 3 reti, colpito due pali, avuto innumerevoli occasioni da rete e “segnato” anche una marcatura per gli avversari. Partita spettacolare e risultato comunque giusto. Nelle fila granata da segnalare l’esordio assoluto del 17enne Paolo Langiu, autore di un’ottima prestazione.

Barbara Mastino

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes