Basket, la Dinamo ha già Brindisi nel mirino

SASSARI. La tentazione del mercato, la speranza di riuscire a mettere tutti al passo, la contingenza degli impegni che non permettono distrazioni. La Dinamo si tuffa nel lavoro per provare a...

SASSARI. La tentazione del mercato, la speranza di riuscire a mettere tutti al passo, la contingenza degli impegni che non permettono distrazioni. La Dinamo si tuffa nel lavoro per provare a distillare il meglio di quanto visto domenica a Brescia, tenendo bene a mente cosa invece è andato storto, a partire dagli ultimi minuti di gioco.

La squadra è tornata in palestra martedì pomeriggio per preparare l’impegno di domenica, non meno insidioso dell’ultima gara: tra tre giorni al PalaSerradimigni (palla a due alle 20,45) arriverà infatti la Happy Casa Brindisi di coach Frank Vitucci, che nella parte iniziale della stagione è stata di fatto la terza forza del campionato, per poi precipitare in una crisi che l’ha portata a 7 sconfitte nelle ultime 9 gare e l’ha relegata ai margini della zona playoff.

Ma coach Piero Bucchi ha già il suo bel daffare per far sì che il suo Banco di Sardegna prosegua nel percorso di crescita intrapreso nell’ultimo mese e mezzo. Al momento le incognite pricipali sono rappresentate dagli improvvisi blackout e dalle pessime condizioni di forma di Burnell e Mekowulu, due degli elementi chiave del roster. A proposito di roster, in casa Brindisi si parla di un possibile scambio tra Visconti e Alessandro Gentile, arrivato al capolinea della sua avventura con Varese. I salentini hanno intanto sfoltito la squadra con la risoluzione del contratto di Myles Carter mentre Wes Clark è in forse a causa di un infortunio a una spalla. (a.si.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes