La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio serie B

Ranieri: “A Parma gara difficile: voglio un Cagliari concentratissimo”

di Enrico Gaviano
Ranieri: “A Parma gara difficile: voglio un Cagliari concentratissimo”

Il tecnico conferma Falco dietro le punte ed è pronto a lanciare in campo Pavoletti durante la partita

20 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Assemini Sabato di fuoco per il Cagliari atteso da uno vero e proprio spareggio sul campo del Parma. Ranieri è consapevole delle difficoltà ma chiaramente carica la squadra per cercare di acchiappare un altro successo che sarebbe davvero molto importante nella dirittura d’arrivo della stagione regolare.

Le difficoltà però non mancano. «Sicuramente pesa l’assenza di Mancosu, uno che fa gol e assist, è un giocatore importante _ riflette Ranieri _. Certamente questo non mi porta a cercare di recuperare in maniera affrettata Pavoletti, non mi piace rischiare. Sarà in panchina e poi della partita. Ma non ha ancora i 90 minuti. Sta migliorando sicuramente, e crescendo».

Altra difficoltà l’alto numero di giocatori in diffida, dunque a rischio squalifica. «E’ vero, abbiamo sei ammoniti  _ dice  il tecnico _, ho detto a tutti i giocatori che devono farsi trovare pronti. Le scelte iniziali però non sono condizionate da chi è in diffida».

L’assenza di Mancosu non porterà neanche a cambiare lil modulo. «Cambio modulo? No, non ci ho pensato _ replica Ranieri _» C’è Falco che ha fatto bene. Vediamo.

Come si affronta il Parma? «Sicuramente è una partita difficile ma le motivazioni sono altissime contro tutti da parte nostra. Ci sono gli episodi, a cui non si può mettere rimedio, ci vuole solo un po’ di attenzione. Con il Frosinone abbiamo rischiato con 3-4 ripartenze che potevano farci male. Siamo nel rettilineo finale e dunque occorre migliorare ancora sotto il profilo dell’attenzione».

Centrocampo, tante le alternative, ma intanto Lella convince sempre più. «Nunzio Lella mi garantisce tanto, soprattutto copre su Azzi e poi sa arrivare alla conclusione. Stanno bene anche Deiola, Nandez e Kourfalidis. Rog sta acquistando sempre maggiore fluidità e Viola, un giocatore tecnico che ci sarà utile, sta ugualmente migliorando parecchio e devo trovare solo il momento giusto per metterlo dentro».

Fra i difensori continua a stupire la coppia Dossena-Obert e ormai è titolare fisso Azzi. «Sono contento dei due centrali. Bravi, si capiscono al volo. Bene, benissimo anche Radunovic, che sta facendo un campionato eccezionale. Azzi? Avreva uqalche problema fisico, ora però è al meglio e siamo contenti di averlo con noi».

Infine le penalizzazioni. «Ci sono delle regole che devono essere rispettate. L’aspetto economico deve prevalere su tutto, i professionisti devono essere pagati in tempo».  

In Primo Piano
La tragedia

Terribile schianto nella notte: due morti e due feriti a Escalaplano

di Gian Carlo Bulla
Le nostre iniziative