La Nuova Sardegna

Sport

Serie A

Cagliari l’occasione è d’oro

di Enrico Gaviano
Cagliari l’occasione è d’oro

Serve la vittoria sul Genoa per uscire dalla zona-rischio Ranieri potrebbe lanciare subito nella mischia il ritrovato Lapadula

05 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Il Cagliari ha una occasione d’oro per poter fare un salto deciso in classifica e guardare al futuro con fiducia. All’Unipol Domus arriva il Genoa che, dopo un buon avvio di campionato, ha rallentato la sua marcia e i rossoblù di Claudio Ranieri possono tentare di vincere la partita, allungare la serie positiva inaugurata con il pareggio di Salerno e magari uscire per la prima volta da una delle tre ultime posizioni . La squadra che ha sfiorato il successo contro i granata di Pippo Inzaghi e poi ha compiuto la clamorosa rimonta vincente contro il Frosinone arriva al match odierno carica di entusiasmo. Anche Ranieri vuole a tutti i costi un risultato positivo, magari i tre punti. Vista la voglia di vincere, l’allenatore di Testaccio potrebbe anche sfoderare subito l’arma Lapadula al fianco di Luvumbo, tenuto a riposo nella partita di Coppa Italia. Ma il tecnico dei Quattro mori ha ormai quasi tutti a disposizione, a parte Nandez, che dovrebbe stare fermo per quasi due mesi, e Di Pardo per il quale gli esami strumentali hanno evidenziato una lesione ai flessori della coscia destra. Convocati 26 giocatori. Dunque le possibili alternative in attacco sono ante, considerando il pieno recupero anche di Petagna e la crescita di Shomurodov e di Oristanio. Quasi certo che Ranieri vorrà insistere sul 4-3-1-2 che ha dato buoni frutti nelle due precedenti gare di campionato. In campo certamente Scuffet, e davanti a lui Zappa, Goldaniga, Dossena e Augello.

A centrocampo il franco congolese Makoumbou, il sempre presente nelle formazioni scelte dal tecnico, Prati e Jankto. Quindi Mancosu, subito dietro Luvumbo con uno fra Lapadula e Petagna al suo fianco. Non sarà una partita facile, anche perché il Genoa, ha messo sempre in mostra buone trame di gioco, un centrocampo di ottimo livello, e, pur dovendo fare a meno dell’azzurro Retegui, ha in avanti una mina vagante chiamata Gudmundsson, islandese capace di andare a segno con regolaritá. Di sicuro il Cagliari potrà godere dell’entusiasmo di uno stadio in cui gli spalti saranno praticamente al completo, con i tifosi che dopo i primi mesi di grande preoccupazione, cominciano a credere che la ruota stia finalmente girando a favore dei rossoblù. Per quanto riguarda i precedenti, sono favorevoli al Cagliari che in serie A ha vinto 13 volte contro il Grifone in Sardegna, pareggiando 4 volte e perdendo in 6 occasioni. L’ultimo successo risale al torneo 19/20 , un 3-1 firmato dalle reti di Simeone e Joao Pedro e dall’autogol di Zapata. Nell’ultima partita in serie A, invece, vinse il Genoa 1-0 con rete di Shomurodov, ora passato al Cagliari. Da segnalare, infine, che l’arbitro dell’incontro sarà Guida di Torre Annunziata, proprio il direttore di gara della finale play off di serie B a Bari, vinta 1-0 dai rossoblù con la rete in extremis di Pavoletti.

In Primo Piano
Vigili del fuoco

Dispersi un 25enne e due donne, ricerche senza sosta in provincia di Sassari

Le nostre iniziative