La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Cagliari
Calcio serie A

Il Cagliari soffre ma vince ancora: 2-1 al Genoa

di Enrico Gaviano

	Cagliari-Genoa <em>(foto Mario Rosas)</em>
Cagliari-Genoa (foto Mario Rosas)

A segno Viola e Zappa, grande parata nel finale di Scuffet

05 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Vince ancora il Cagliari, soffrendo ma mettendo in tasca altri tre punti d’oro per la classifica. Un successo per 2-1 maturato nella ripresa dopo un primo tempo incolore da parte di entrambe le squadre.

In avvio di secondo tempo l’ingresso di Viola per uno spento Mancosu ha dato la scossa. Subito in gol il fantasioso numero 10 del Cagliari. Ma il solito errore difensivo, stavolta di Goldaniga, ha rimesso in parità la sfida. Poi ci ha pensato Zappa, servito da un Petagna formato super, a decidere la partita. I sette punti conquistati in tre gare danno ossigeno alla classifica e fanno ben sperare per il futuro.

L’avvio del Cagliari è buono e al 6’ c’è la prima conclusione con Luvumbo servito bene in area, ma il tiro dell’angolano va fuori. Poi la spinta si affievolisce e il Genoa comincia a marcare una buona supremazia territoriale. Al 30’ su una ripartenza, Mancosu prova il colpaccio che gli era riuscito a Perugia calciando da metà campo, ma la mira del cagliaritano stavolta è imprecisa.

Scocca il 36’ quando è il Genoa a presentarsi pericolosamente davanti a Scuffet sugli sviluppi di una punizione: Vasquez servito in area calcia e colpisce in pieno la traversa. Al 40’ Luvumbo va anche a segno ma bistro annulla per un fallo dell’attaccante del Cagliari su Vasquez al momento di liberarsi in area. Partenza flash del Cagliari che va a segno in contropiede con Viola subentrato a Mancosu: contropiede al 48’con Oristanio che scappa e poi serve a destra il numero 10 che calcia di sinistro e infila l’1-0. Al 50’ però il Genoa pareggia : errori io di Goldaniga che cerca di prendere la sfera in tuffo, ne approfitta Gudmundsson che supera Scuffet con un pallonetto.

Al 56’ doppia occasione per il Cagliari, spinta a Luvumbo ma la palla finisce a Zappa che calcia, Martinez respinge, e subito dopo il portiere genoano si ripete sulla puntata di Luvumbo. Il nuovo vantaggio del Cagliari arriva al 69’. Petagna, subentrato a Oristanio insiste al limite dell’area e poi dopo scambio con Makoumbou serve in area Zappa che di destro insacca. Il Genoa si riversa avanti ma è il Cagliari che all’88’ va vicino al terzo gol con Azzi che scappa sulla destra, calcia ma la sua mira è imprecisa. Sull’azione successiva del Genoa tocca a Dragusin avere la buona occasione ma il suo tiro sottoporta va alto. Subito dopo Scuffet si immola e para una conclusione da distanza ravvicinata di Puscas mettendo il sigillo alla vittoria del Cagliari.

Cagliari (4-3-1-2): Scuffet, Goldaniga, Dossena, Hatzidiakos (46’ Zappa), Augello (95’ Obert); Makoumbou, Prati, Jankto (78’ Azzi); Mancosu (46’ Viola); Oristanio (63’ Petagna), Luvumbo.

A disposizione: Radunovic, Aresti, Lapadula, Deiola, Pereiro, Wieteska, Sulemana, Pavoletti, Desogus, Shomurodov.

All. Ranieri.

Genoa (3-5-2): Martinez; De Winter, Dragusin, Vasquez; Sabelli, Frendrup, Badelij (58’ Puscas), Strootman (58’ Thorsby), Martin (65’ Haps), Malinovskyi (84’ Ekuban), Gudmundsson.

A disposizione: Leali, Sommariva, Vogliacco, Ekuban, Kutlu, Matturro, Hefti, Fini, Galdames.

All. Gilardino.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Reti: 48’ Viola, 50’ Gudmundsson, 69’ Zappa.

In Primo Piano
Caos trasporti

Crash informatico: ecco che cosa sta succedendo negli aeroporti della Sardegna

di Salvatore Santoni

Video

L'avvocato Gianfranco Piscitelli: «Ecco come è stato occultato il cadavere di Francesca Deidda»

Le nostre iniziative