La Nuova Sardegna

Sport

Calcio Serie C

Torres con l’Arezzo per riassaporare il gusto dei 3 punti insieme al bel gioco

di Sandra Usai
Torres con l’Arezzo per riassaporare il gusto dei 3 punti insieme al bel gioco

Il Cesena allunga in vetta: +5 sui rossoblù

10 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Esiste solo... l'Arezzo. Parafrasando il motto della curva, oggi niente pensieri al prossimo scontro diretto col Cesena, ma massima concentrazione sulla squadra toscana che arriva al "Vanni Sanna" (si gioca alle 14) per la terzultima giornata d'andata B della Serie C.

Domenica prossima in Romagna va in scena lo scontro diretto con la capolista (che ieri sera nell’anticipo vincendo a Recanati ha allungato a +5 sui rossoblù) ma non è ancora il momento di focalizzare l'attenzione sul big-match del girone B e Alfonso Greco richiama tutti all'ordine sul tema: "Non bisogna assolutamente pensarci, piuttosto si dovrà essere bravi e pronti sulla gara odierna che di facile non ha niente. Cerchiamo una prestazione all'altezza, come sempre, senza guardare oltre questi 90'. La vittoria? Certo che la vogliamo, ma va considerata come conseguenza della prova".

La smania di ritrovare il primato appena perduto non deve offuscare la realtà rossoblù, fatta di ingredienti come umiltà e freschezza mentale che hanno fin qui portato lontano. Ci vuole spirito battagliero, quello che è clamorosamente mancato nel brutto primo tempo con la Fermana (alla fine pagato nel risultato) e un approccio alla gara "feroce", che nell'ultima gara casalinga col Gubbio ha spianato la strada a un convincente successo.

Il neopromosso Arezzo, protagonista di un'annata tra alti e bassi ma tranquillo in chiave salvezza, è guidato da uno dei decani della panchina, il quasi settantenne Paolo Indiani, che di questo campionato conosce ogni segreto tanto da cambiare modulo nelle ultime settimane per "coprirsi" un po' di più e non è difficile immaginare che per questa dura trasferta sarda infoltirà il centrocampo, cercando di ingolfare la manovra sassarese per rilanciare con i temibili Guccione (5 reti per lui) e Gucci, l'uno trequartista esperto che per movimenti e posizione in campo ricorda Ruocco e l'altro bomber dinamico con 6 reti all'attivo. Tra gli aretini non ci sarà l'infortunato di lungo corso Polvani, difensore, mentre sarà in campo l'ex rossoblù Fabio Foglia, che un decennio fa giocò a Sassari per due stagioni in terza serie.

La Torres affronta l'impegno con un importante elenco di assenti. Non ci saranno gli squalificati Idda in difesa e Giorico e Cester a centrocampo, mentre per Diakite è ancora lontano il rientro dopo l'infortunio muscolare di qualche settimana fa.

"Dispiace non avere tutti a disposizione - ha commentato il tecnico dei sassaresi - perchè avremo meno scelte e soluzioni. Ma abbiamo già dimostrato di poter sopperire a questi problemi, il gruppo è ampio e di qualità".

Per sostituire Idda in retroguardia è pronto Fabriani, che ha sempre fatto la sua parte, sostituendo anche Dametto che oggi torna al fianco di Antonelli dopo lo stop di un turno. In mezzo al campo – fuori Giorico e Cester – la scelta dovrebbe ricadere su Kujabi ma una chance potrebbero averla anche Lora e il neo dottore Masala, magari in corso d'opera. Sul fronte offensivo non sono annunciate novità, col tridente Ruocco-Scotto-Fischnaller supportati sulla trequarti da Mastinu. Sulle corsie esterne Zecca, che sta ritrovando la migliore condizione, e Liviero.
 

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative