La Nuova Sardegna

Sport

Galoppo

Fantastic Day e Facoltosa de Bonorva, a Chilivani si sfidano le femmine angloarabe

di Diego Satta
Fantastic Day e Facoltosa de Bonorva, a Chilivani si sfidano le femmine angloarabe

Nella reclamare Buric de l’Alguer vuole confermarsi, ma deve affrontare dieci agguerriti avversari

19 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Chilivani La quarta giornata della riunione primaverile di galoppo (oggi sabato 20 aprile alle ore 15,40) propone sei corse con 61 cavalli iscritti che difenderanno i colori delle rispettive scuderie. Scenderanno in pista i puledri angloarabi che hanno già debuttato, per una ulteriore verifica del grado di preparazione raggiunto. Alla prima il Pr. Riu Mannu, una maiden riservata ai purosangue arabi maschi e femmine che non abbiano mai vinto. Per indicare i possibili protagonisti non possiamo che richiamare i migliori piazzati al debutto: Fiona mei de Bonorva e Frankell entrambi secondi. Poi Furbetto terzo e Ferus quarto. Da non trascurare Deira di Gallura e Fiamma by Espania.

Le femmine angloarabe a fondo inglese si affrontano nella condizionata Premio Spoonriver.biz nel quale Fantastic Day vincitrice al debutto, ritroverà le battute Farfalla Bianca, Facoltosa de Bonorva e Fiorida de Bonorva, per una conferma della sua leadership.

Segnaliamo anche Free Dea e Filippamù. I Gentlemen Riders si affronteranno nel Premio Domita Case in legno, reclamare sui 1800 metri nel quale il baio Oleksander, vincitore la settimana scorsa, è atteso ad una conferma per la monta di Marco Gaias, nonostante porti il gravoso peso di 72 kg. Land of Giant e Royal Cotai saranno i contro favoriti.

Il Premio Nughedu San Nicolò, reclamare per i purosangue arabi di 4 anni ed oltre rivedrà in pista Abu di Galllura, titolare di notevoli performance in carriera, come primo favorito. Sicuri avversari Elisir GTA, El Professor Totto, Eranu by Zaeem, Emiro di Chia ed Eterna de Zamaglia.

Purosangue inglesi di tre anni nella reclamare Premio Luna Nuova Ristorante-Pizzeria con Buric de l’Alguer, recente vincitore, che affronta dieci agguerriti avversari fra i quali segnaliamo Il rientro di Storm in the Jungle che ha fatto bene a due anni, Il Segreto, Monte Rasu visto in progresso e Punta Est affidato al sempre efficace Gavino Sanna. In chiusura Il Premio Golfo degli Angeli per i purosangue anziani con sette iscritti, sembrerebbe ancora alla portata di Baja Sunaiola già vincitrice in carriera, nonostante il peso, Camerlengo “top weight”, Gaduli de l’Alguer e Su Marrulleri.

In Primo Piano
Emergenza

Siccità, nuove restrizioni. Ambrogio Guiso: «Un massacro per le campagne»

di Salvatore Santoni
Le nostre iniziative