La Nuova Sardegna

Sport

Tennis

Cagliari, Mariano Navone vince il Challenger: Lorenzo Musetti sconfitto in due set

di Stefano Ambu
Cagliari, Mariano Navone vince il Challenger: Lorenzo Musetti sconfitto in due set

Il tennista argentino classe 2001 è il nuovo re della terra rossa di Cagliari

06 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Bella giornata, tribune del Tennis club piene e tutte per lui. Ma lui non ha vinto. Lorenzo Musetti si è arreso in due set nella finale del Challenger 175 di Cagliari: il nuovo re del Sardegna Open è l’argentino Mariano Navone, classe 2001, numero 3 del seeding. Grazie al successo di ieri si accomoderà tra i primi 30 al mondo migliorando il suo best ranking: era entrato al torneo come numero 41.

«Molto contento – ha detto a fine gara – ma il primo set è stato durissimo». Un successo meritato come dice il punteggio (7-5, 6-1): per tutta la durata del match è stato un muro difficile da superare per Musetti. Navone succede a Hugo Humbert, il francese vincitore della scorsa edizione che proprio da Cagliari aveva fatto partire la sua scalata alla 15esima posizione Atp. Una giornata storta dall’inizio alla fine. Il suo talento si è intravisto solo nel primo set. In effetti c’è stata partita solo nella prima frazione, poi il crollo del carrarino: poche prime, nervoso e “falloso”. Bene il sudamericano: un mix di regolarità e precisione che ha stroncato sul nascere ogni tentativo del toscano di fare la sua partita. Molte difficoltà per l’azzurro: difficile inquadrare un avversario come Navone che prende tutto ma che sa anche attaccare dal fondo con profondità e precisione.

Quando l’azzurro cerca i suoi colpi, non sempre li trova. Il fattore servizio non conta nei primi tre games, soprattutto per il toscano: avanti a furia di break e controbreak. Solo che Navone alla fine “conquista” la sua battuta e prova ad allungare: 3-1. Poi anche l’azzurro inizia a riprendersi il suo servizio. E rimane sulla scia. Sino al break del cinque pari. Il problema è il solito contro break di Navone. Che poi però conserva il servizio e si aggiudica il primo set: 7-5. Nella seconda frazione Musetti è addirittura la brutta copia della prima. E il break del 2-1 per l’argentino è la inevitabile conseguenza. Da lì all’abisso il passo è breve: il secondo servizio perso di fila significa 4-1 per Navone. Poi c’è solo Navone: l’argentino è il nuovo re del Sardegna Open di Cagliari. «Complimenti a Mariano – ha detto Musetti – lui e il suo staff stanno facendo un lavoro incredibile. Spero di avere presto una rivincita. Chiudo con un po’ di amaro in bocca. Ora pensiamo a Roma».

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative