Arriaga e Yanez ad Alghero

Non esistono confini netti tra letteratura e cinema. Guillermo Arriaga (nella foto) lo sa bene, è abituato ad attraversarli in un senso e nell’altro per raccontare storie che arrivano al pubblico con...

Non esistono confini netti tra letteratura e cinema. Guillermo Arriaga (nella foto) lo sa bene, è abituato ad attraversarli in un senso e nell’altro per raccontare storie che arrivano al pubblico con le pagine di un libro o le immagini di un film. Nato romanziere si è poi affermato come sceneggiatore, vincendo tra l’altro il premio per il miglior script al Festival di Cannes con “Le tre sepolture” diretto da Tommy Lee Jones e firmando la bellissima trilogia sulla morte (“Amores perros”, “21 grammi, “Babel”) dell’amico Alejandro Gonzalez Inarritu, prima di provare a cimentarsi anche nella regia con l’apprezzato “The Burning Plain - Il confine della solitudine” che ha per protagoniste le star Charlize Theron e Kim Basinger insieme a una giovanissima Jennifer Lawrence. Il cinema non l’ha comunque allontanato dalla sua vocazione letteraria ed è con il suo nuovo romanzo, “Salvare il fuoco” edito da Bompiani, che sarà ospite del festival “Dall’altra parte del mare” in programma ad Alghero dal 17 agosto al 26 settembre.

La manifestazione dedicherà quattro giornate alla narrativa iberica e latino-americana, ospitando oltre all’autore messicano altri nomi di livello internazionale della letteratura di lingua spagnola. In programma anche un evento dedicato a Luis Sepulveda con Carmen Yanez, la poetessa moglie dello scrittore e attivista cileno scomparso l’anno scorso. Tra i tantissimi autori italiani in arrivo ad Alghero ci saranno poi lo psicologo Paolo Crepet, la giornalista Elvira Serra, lo scrittore Mirko Zilahy, i fumettisti Sergio Staino e Davide Toffolo. In attesa dell’inizio ufficiale del festival, “Dall’altra parte del mare” proporrà anche una serie di anteprime. Si comincia giovedì con Livia Sambrotta e “Non salvarmi” e venerdì con Vindice Lecis e il suo “La conquista”. Fra le anteprime di luglio l’incontro con l’arcivescovo Vincenzo Paglia e il sociologo Luigi Manconi che presenteranno il saggio scritto insieme “Il senso della vita, conversazioni tra un religioso e un poco credente”. La rassegna è organizzata dall’associazione Itinerandia con la collaborazione della Libreria Cyrano, il sostegno di Regione, Fondazione Alghero, comune di Putifigari e con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Alghero.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes