Laboratori e incontri al festival dell’arte

Seconda giornata per la quarta edizione del Sant’Arte Festival a San Sperate, organizzato dalla Fondazione Sciola, da un’idea dello stesso artista scomparso cinque anni fa. La giornata del festival...

Seconda giornata per la quarta edizione del Sant’Arte Festival a San Sperate, organizzato dalla Fondazione Sciola, da un’idea dello stesso artista scomparso cinque anni fa. La giornata del festival inizia al mattino con “Le infinite forme della natura”, laboratorio dedicato alle bambine e ai bambini dai 6 ai 10 anni. Al pomeriggio, dalle 17 si terrà lo spettacolo itinerante in bicicletta alla scoperta del Giardino Sonoro, per famiglie e persone di tutte le età, dal titolo “Gino in giardino, il tempo è una storia tra le pietre”. Si prosegue alle 18.30 con l’incontro pubblico “Giardino sonoro”, un unicum artistico di inclusività. La seconda giornata sarà chiusa, a partire dalle 20:30 da Fogu modhu, improvvisazione di suoni e danza nel momento di passaggio dal giorno alla notte. La terza giornata inizia alle 10 con Sciola e i suoi allievi, incontro al quale prenderanno parte Duilio Caocci, Giacomo Mameli e Giuseppe Marci. L’incontro sarà anche occasione per presentare I quaderni della Fondazione. Si prosegue alle 11 con “Pinuccio Sciola, l’insegnante, il maestro, l’uomo”, il secondo incontro di artisti allievi di Sciola, in dialogo con Maria Sciola e Gian Leonardo Viglino. Sarà Beppe Severgnini ad aprire il pomeriggio, alle 16:30, con un omaggio a Pinuccio Sciola dal titolo “La mia pietra guardiana”.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes