Staino e Crepet ad Alghero

Quaranta scrittori, cinque lingue parlate, cinque diverse location (oltre ad Alghero, quest’anno ci sono anche Putifigari, Florinas, Ossi e Montresta): il festival “Dall’altra parte del mare”,...

Quaranta scrittori, cinque lingue parlate, cinque diverse location (oltre ad Alghero, quest’anno ci sono anche Putifigari, Florinas, Ossi e Montresta): il festival “Dall’altra parte del mare”, organizzato da Associazione Itinerandia con la collaborazione della Libreria Cyrano, ha preso il via lo scorso gennaio con una serie di anteprime, e giunge adesso nel vivo dell’ottava edizione con un mese e mezzo di incontri a cadenza quasi giornaliera dal 17 agosto e fino al 26 settembre. In programma ci sono presentazioni di libri, saggi e graphic novel, mostre, tavole rotonde, proiezioni, reading.

“Dall’altra parte del mare” rinforza la sua vocazione internazionale con numerosi autori stranieri – la giornalista di origini iraniane Farian Sabahi e la scrittrice americana Liz Moore, per citarne solo due –– e un focus di quattro giorni a settembre sulla letteratura di lingua spagnola. Focus reso possibile da una nuova importante collaborazione con lo scrittore Bruno Arpaia e il festival “Encuentro” di Perugia, per il quale arriveranno ad Alghero, tra molti nomi di primo piano, anche lo scrittore, sceneggiatore e regista messicano Guillermo Arriaga e la poetessa cilena Carmen Yáñez.

L’ottava edizione sarà inaugurata il 17 alle 21 con l’apertura in notturna della villa romana di Sant’Imbenia, nella Baia di Porto Conte con un evento intitolato “Il passato davanti a noi”, che quest’anno sarà un omaggio allo storico Guido Clemente, scomparso lo scorso febbraio. All’evento parteciperanno il rettore emerito Attilio Mastino e il vignettista Sergio Staino. Il 19 agosto il festival si sposta a Putifigari, dove Staino presenta “Quel signore di Scandicci” e l’attrice Iaia Forte legge “La storia” di Elsa Morante. Il 20 il festival si sposta al Piazzale Lo Quarter, dove Sara Colaone parla del suo fumetto “Evase dall'Harem”, e Paolo Nori del libro con il quale è candidato al Premio Campiello, “Sanguina ancora”. Il 21 Stefano Sgambati conversa con Ignazio Caruso del suo romanzo “I divoratori”. Poi il festival si sposta a Lo Quarter per l’incontro dal titolo “Storia e storie di Yemen e Iran”, con la giornalista Farian Sabahi. Infine, alle 22, Paolo Crepet racconta il suo saggio “Oltre la tempesta”. Crepet tornerà anche l’indomani a Ossi. Protagonisti il 22 agosto sono Mirko Zilahy che arriva ad Alghero - grazie a una collaborazione con Florinas in Giallo – per presentare il suo libro “L’uomo del bosco” e il fumettista Davide Toffolo con la graphic novel “Comerubare un Magnus”. L’ultimo incontro di agosto è quello del 25 con la scrittrice Vanessa Roggeri e il suo nuovo romanzo “Il battito dei ricordi”.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes