Gli scrittori raccontano una comunità

Da un’intuizione dell’amministrazione comunale di Neoneli, ha preso avvio tre anni fa un’iniziativa forse unica nel suo genere: una collana editoriale, chiamata Licanìas, proprio come il festival...

Da un’intuizione dell’amministrazione comunale di Neoneli, ha preso avvio tre anni fa un’iniziativa forse unica nel suo genere: una collana editoriale, chiamata Licanìas, proprio come il festival culturale che ogni anno si tiene a Neoneli, che pubblica dei preziosi volumi bilingue italiano-inglese contenenti lavori inediti di alcuni dei maggiori scrittori italiani, scritti su commissione dopo una residenza artistica nel paese del Barigadu. Sono finora usciti volumi a firma Giuseppe Culicchia (“Neoneli. Un incanto”), Tiziano Scarpa (“Gosos per il nostro tempo. Omaggio a Bonaventura Licheri”) e Valeria Parrella (“L’archeologo”), mentre nel 2021 è stata la volta di Roberto Cotroneo, il cui “La neve e il fuoco” sarà pubblicato a breve.

I libri, donati agli spettatori del festival, sono un piccolo, ma a suo modo eccezionale, veicolo di cultura e di promozione di una comunità.

È di questi ultimi giorni un’importante novità: le prime tre opere edite nella collana sono disponibili gratuitamente come audiolibri sul sito del festival (www.licanias.it), sia in lingua italiana – lette dagli stessi autori Culicchia, Scarpa e Parrella – sia in lingua inglese. Di prossima realizzazione le versioni in sardo.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes