La Nuova Sardegna

Cinema

Al Carbonia festival arriva Caiazzo, star di “Mare fuori”

Al Carbonia festival arriva Caiazzo, star di “Mare fuori”

L’attore presenterà il suo primo film “Piano piano”

28 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Il Carbonia film festival, che prenderà il via il 4 maggio, si arricchisce della presenza di uno degli attori dell’ultima generazione più amati. La serata di chiusura del festival avrà infatti tra i suoi protagonisti Massimiliano Caiazzo. L’attore napoletano, classe 1996, è diventato una vera e propria icona grazie al ruolo di Carmine Di Salvo nella serie fenomeno degli ultimi anni, “Mare Fuori”. Caiazzo ha recentemente debuttato al cinema e a Carbonia, domenica 7 maggio, presenterà proprio il suo esordio sul grande schermo in “Piano Piano” di Nicola Prosatore. Il film, opera prima di Prosatore presentata in anteprima all’ultimo Festival di Locarno e in sala dal 16 marzo per I Wonder Pictures, è un coming of age ambientato nella Napoli del 1987, anno in cui la squadra partenopea vinse lo scudetto. A presentare il film e incontrare il pubblico del festival al Cine-Teatro Centrale saranno presenti il regista Nicola Prosatore insieme a due dei protagonisti Dominique Donnarumma e appunto Massimiliano Caiazzo.

Sono i giovani il filo conduttore del Carbonia film festival- How to film the world, quinta edizione del progetto organizzato dalla Società umanitaria di Carbonia dedicato a cinema e territorio, in programma dal 4 al 7 maggio. Tra gli ospiti di punta la regista inglese Claire Simon, che con il suo lavoro ha segnato il rinnovamento del cinema del reale e il regista e montatore Jacopo Quadri (ha lavorato con Bertolucci, Martone, Rosi). Tra gli appuntamenti la proeizione di “Tutti i cani muoiono soli”, primo lungometraggio del regista sassarese Paolo Pisanu in cui si indaga il tema del tempo perduto che non ritorna, la presentazione del teaser di “Uomini in marcia”, film ancora in lavorazione di Peter Marcias e quella del documentario a firma di Antonello Carboni “Le neoavanguardie in Sardegna”, che ripercorre un capitolo di arte in Sardegna attraverso figure come quelle di Primo Pantoli, Angelo Liberati o Gaetano Brundu.

In Primo Piano
Incidente

La Maddalena, con il gommone contro gli scogli: muore un giovane ufficiale della Marina

Video

Processo Grillo, Corsiglia si difende in aula: «Nessun abuso, con la ragazza un rapporto sessuale»

Le nostre iniziative