La Nuova Sardegna

Il grande evento

Sassari, tutto pronto per il Placebo Day

Sassari, tutto pronto  per il Placebo Day

Questa sera (martedì 1 agosto) allo stadio Vanni Sanna il ritorno in città dei grandi concerti di respiro internazionale. Erano decenni, dai tempi di Sting e Spandau Ballet, che dall’ex Acquedotto mancavano i big della musica. I cancelli apriranno alle 18 mentre la band salirà sul palco alle 21.30

01 agosto 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Tutto pronto a Sassari per il ritorno della grande musica internazionale allo stadio Vanni Sanna. È arrivato il giorno dei Placebo, 29 anni di carriera, 14 milioni di dischi venduti. I cancelli apriranno alle 18. Alle 18.30 il via al pre-show, affidato al dj set di Dj Sergione. L’apparizione della band sul palco è previsto per le 21.30. I Placebo porteranno il loro sound al “Vanni Sanna”, Brian Molko e Stefan Olsdal parlano a tre generazioni di fan, ma anche ai goth e ai millennial, agli amanti del rock inglese miscelato a new wave e post punk britannico, agli amanti del mood international di una band che ha calcato tutti i palchi più importanti del globo. Amano i Velvet Underground e David Bowie, PJ Harvey e Björk. Esplodono negli anni Novanta, poi non escono più di scena. Condividono il palco - fra gli altri - con i Muse e gli Smashing Pumpkins. Sconvolgono l’Italia del festival di Sanremo. In Sardegna i Placebo erano passati a metà della loro trentennale storia,a Sarroch, prima di diventare primi attori sulla scena di Glastonbury, Firenze Rock, Mad Cool (Madrid) e Collisioni. Sono poi tornati sull’isola per girare un ormai epocale video clip fra Merdules e Boes e la spiaggia di Scivu. Ora è il turno di Sassari.

L’impianto sassarese, che in considerazione dei lavori sulla tribuna coperta sarà testato a capienza ridotta (5mila posti tra parterre e gradinata) si prepara a ospitare un grande evento di caratura internazionale. Importanti informazioni di servizio: apertura cancelli alle 18; ingresso unico al settore gradinata da piazzale Segni; ingresso unico al settore parterre da via Romita; ingresso unico disabili (fino ad esaurimento posti) da via Casu. Ancora disponibili i biglietti: al botteghino dello stadio in via Romita a partire dalle 17 e nei circuiti di biglietteria Elettronica Box Office e Ticket One al costo di posto unico parterre 60 euro + prevendita; gradinata numerata 78 euro + prevendita.

Questa sfida griffata Insula Events nasce dall’incrociarsi di due volontà. La società sassarese - operante nel settore grandi eventi che questa estate ha portato ad Alghero Biagio Antonacci e ha dovuto incassare il forfait di Piero Pelù per motivi di salute - punta da sempre su una città, un’Isola e un palcoscenico capaci di ospitare le grandi star della musica italiana e internazionale. L’amministrazione comunale puntava invece a riportare Sassari sulla mappa delle grandi manifestazioni, sulla rotta dei grandi concerti estivi, in scia a un passato ormai troppo lontano, che rimanda ai tempi di Spandau Ballet e Sting. La sfida è stata lanciata. Ora la parola passa al pubblico.

In Primo Piano
Sanità

Cagliari, l’ospedale Brotzu riapre dopo il black out

Le nostre iniziative