La Nuova Sardegna

Musica

Berchidda, il Time after time notturno con gli ospiti di Nanni Gaias

di Paolo Ardovino
Berchidda, il Time after time notturno con gli ospiti di Nanni Gaias

Quattro concerti proposti da Insulae lab

05 agosto 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Il festival storico, Time in jazz, ingloba la nuova creatura, Insulae lab, il laboratorio creativo di musica a Berchidda. Per l'occasione, dall'11 al 14 agosto sono in programma quattro serate dove le due realtà si uniscono tutte le sere dalle ore 23.30 nella piazzetta di legno di Berchidda prodotte per lo spazio del "time after time - futura". Quattro concerti messi insieme dal compositore e polistrumentista Nanni Gaias, stella berchiddese che accompagnerà con il suo trio ogni volta un ospite diverso. Insieme a lui, Giuseppe Spanu alla chitarra e Pier Piras al basso.

L’11 agosto Nanni Gaias trio accompagna Alien Dee per “Beatbox edition”, artista che riesce a riprodurre fedelmente ogni nota, timbro, variazione di qualsiasi strumento musicale con il beatbox. Per l’occasione il Nanni Gaias Trio miscelerà il suo groove all’approccio ritmico di Alien Dee. Il 12 agosto l’ospite è Don Malo con “Sonu Isulanu”. Membro della crew Isulana Familia, il suo rap tratta tematiche sociali e di rivolta, anche anche in limba sarda logudorese, idioma della sua famiglia di origine berchiddese cui rende omaggio. “Last Desire” è la terza serata, il 13, con il musicista blues Stefano Barigazzi. Serata con suoni di musica africana e mediterranea ispirata al suo ultimo lavoro inedito che dà nome all’evento. Infine, il 14 il Nanni Gaias Trio è con Rusty Brass per “Incisioni Barbariche”. Formazione di ottoni che focalizza la sua attenzione su ritmi funk e rock, non disdegnando sonorità balcaniche ed esotiche senza farsi mancare accenni alla tradizione classica, con obiettivo di fondere tra loro le più disparate culture brassbandistiche del mondo.
 

In Primo Piano
Viaggi da incubo

Napoli-Olbia cancellato, il racconto di un passeggero: «Abbandonati da easy Jet senza assistenza»

di Serena Lullia

Video

Salmo libera in mare l'aragosta proposta al ristorante: "Ci siamo guardati negli occhi, non ho potuto mangiarla"

Le nostre iniziative