La Nuova Sardegna

Musica

Tre musicisti sardi in tournée con la musica barocca composta dalle monache di clausura

di Enrico Gaviano
Tre musicisti sardi in tournée con la musica barocca composta dalle monache di clausura

Il primo appuntamento giovedì 28 dicembre nella parrocchia di Ardauli

27 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





“Maria Mater et regina” è il nome del progetto varato da tre giovani sardi specialisti in musica barocca. Un terzetto che ha scelto per le 4 esibizioni in cui si articola la loro piccola tournée un repertorio molto originale: le musiche scritte da monache di clausura che stavano in convento nel periodo barocco. Musiche poco conosciute ma comunque di alto valore musicale e che hanno come principale protagonista e fonte di ispirazione la figura di Maria.

I tre artisti sono il cagliaritano Niccolò Porcedda, baritono, l’organista originario di Ardauli Geronimo Fais e la soprano nuorese Valentina Satta. Il programma si aprirà con il concerto in programma nella chiesa parrocchiale di Ardauli domani, giovedì 28 dicembre.

Il giorno dopo l’iniziativa verrà ospitata dalla chiesa di Nostra Signora di Monserrato a Bari Sardo. Il 30 appuntamento a Lanusei nel Santuario Nostra Signora dell’Ogliastra. Chiusura il 3 gennaio a Cagliari nella chiesa di San Sepolcro. Tutti i concerti avranno inizio alle 18.30. La scelta delle location in cui si svolgeranno le 4 serate di “Maria Mater et regina” è stata fatta perché nelle chiese di Ardauli, Bari Sardo, Lanusei e Cagliari, l’atmosfera e il suono degli organi presenti restituiscono una situazione simile a quella dell’epoca barocca. «Questo progetto – scrivono i tre musicisti – nasce con l’intento di dare voce a un repertorio ingiustamente poco eseguito, facendo luce sull’attività artistica di queste compositrici, mettendole in relazione con luoghi di interesse storico e culturale del territorio sardo». Nella conferenza di presentazione sono state illustrate le tematiche ispiratrici del progetto mettendole in relazione con la storia della monacazione femminile intorno al 1600.

Elezioni regionali 2024
Verso la nuova giunta

Alessandra Todde pronta a una rivoluzione, ed è già toto-assessorati

di Umberto Aime
Le nostre iniziative