La Nuova Sardegna

L’iniziativa

Con la Nuova Sardegna i libri di Maria Giacobbe: si parte con “Diario di una maestrina”

Con la Nuova Sardegna i libri di Maria Giacobbe: si parte con “Diario di una maestrina”

Da venerdì 22 marzo prende il via la nostra nuova iniziativa dedicata alla grande scrittrice nuorese scomparsa a Copenaghen a 95 anni

15 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Maria Giacobbe se n’è andata da poche settimane, è morta a Copenaghen lo scorso 27 gennaio, ma i suoi scritti, le sue opere restano. Da venerdì 22 marzo prende il via una nuova iniziativa della Nuova Sardegna dedicata alla grande scrittrice nuorese scomparsa a 95 anni.

Per quattro venerdì in abbinamento con la Nuova - a soli 7,90 euro più il prezzo del quotidiano - saranno distribuiti quattro libri di Maria Giacobbe editi da Il Maestrale. Si parte il 22 con “Diario di una maestrina”: dopo quasi 70 anni il suo libro d’esordio (1957) resta una preziosa testimonianza di un periodo cruciale per la storia sarda e italiana del Novecento. Attraversando bambina e adolescente il ventennio fascista, Maria deve crescere presto, con un padre esule per motivi politici e con le miserie della guerra rimbalzate pure nella appartata Nuoro. Maria studia e diventa maestra, “maestrina”, e presto impara nei volti dei suoi piccoli alunni una Sardegna che esce dalla guerra con vecchi problemi e nuove speranze.

Gli altri volumi che usciranno in abbinamento con la Nuova saranno “Le radici”: il ritorno di Maria Giacobbe al paese d’origine, da una vita ricostruita all’estero, provoca la necessità di rievocare “le radici”. Mito e storia si mescolano nel viaggio memoriale verso un’infanzia e una giovinezza ripercorse a occhi chiusi in questo libro pubblicato nel 1975. E ancora “Maschere e angeli nudi. Ritratto di un’infanzia”: la piccola Maria è una bimba speciale, timida e riflessiva, gracile appassionata e sognatrice. Intorno a lei, la sua ignara famiglia vive la vita di tutti i giorni nella grande vecchia casa, popolata di fantasmi. Tra zii, cugini e servitù, governa indisturbata la nonna: regina giusta e inaccessibile. E infine “Gli arcipelaghi”: con questo libro Maria Giacobbe ha vinto la scommessa di costruire una storia di bruciante novità ma con sorprendenti sentori d’antico. Un risultato che riflette una realtà sociale - quella narrata - al guado fra vecchi e nuovi codici culturali.

In Primo Piano
Incidente

Scontro fra auto in galleria sulla Nuoro-Lanusei: due feriti gravi

Le nostre iniziative