La Nuova Sardegna

Ki group: fissata udienza il 2 novembre a Milano per discutere su fallimento

22 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Milano, 22 set. (Adnkronos) - E' stata fissata per il prossimo 2 novembre, davanti ai giudici della seconda sezione civile del tribunale di Milano, presidente Caterina Macchi, l'udienza per discutere della proposta di concordato semplificato di Ki group srl a cui la procura si è opposta, chiedendo invece l'apertura della liquidazione giudiziale. I pubblici ministeri Luigi Luzzi e Giuseppina Gravina nelle loro osservazioni, depositate due giorni fa, avevano sottolineato "la manifesta inattitudine del piano proposto" da Ki Goup, società in cui il ministro del Turismo Daniela Santanchè in passato è stata nel board e di cui il gruppo Bioera sta tentando il salvataggio. A non convincere la procura sono le garanzie offerte per assicurare la liquidazione, ma anche la mancata comunicazione riguardo "alle reali condizioni attinenti lo stato di salute economico-finanziario della società Bioera". Conclusioni che hanno portato i pm a chiedere al tribunale di "valutare l'inammissibilità del concordato semplificato" viste le "criticità evidenziate". La situazione complessa ha portato il collegio dei giudici a decidere di discutere la questione in un'udienza davanti a tutte le parti: non solo la società Ki Group, i pm e i 12 dipendenti assistiti dall'avvocato Davide Carbone, ma anche l'esperto della composizione negoziale il professor Alessandro Danovi. Ki group ha tempo fino al 18 ottobre per depositare una memoria difensiva per ribattere alle conclusioni della procura, mentre il termine per i pm e i ricorrenti per le note di replica è fino al 25 ottobre. L'udienza del 2 novembre servirà a far luce sul futuro di Ki group srl, ma la procura ha chiesto l'apertura della liquidazione giudiziale anche per Ki group holding e Bioera, per le quali verrà fissata probabilmente un'altra udienza.
Elezioni regionali 2024
Elezioni regionali

Voto disgiunto, i dati della vendetta consumata da Lega e sardisti

di Andrea Massidda
Le nostre iniziative