La Nuova Sardegna

Cortei: Ruffino (Azione), 'Piantedosi deve dimettersi'

25 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 25 feb. (Adnkronos) - "Non c’è questione o materia su cui destra e sinistra non si muovano secondo un riflesso pavloviano: o si sta sempre e comunque con le Forze dell’Ordine, qualunque cosa accada, oppure sempre con chi manifesta anche quando, come è accaduto a Milano, esibendo quelle sagome agghiaccianti contro la presidente Meloni e il ministro Salvini. Chiamare in causa il Presidente Mattarella per arruolarlo su uno dei due fronti è quanto di più sbagliato e nocivo per affermare il rispetto dei diritti. Mattarella ha parlato con la Costituzione alla mano: gli articoli 17 e 21 in particolare stabiliscono la libertà di riunione e la libera manifestazione del pensiero purché ogni manifestazione si svolga pacificamente e senz’armi". Lo afferma Daniela Ruffino, deputata di Azione. "A Pisa -prosegue- non c’erano armi, ma solo studenti che manifestavano pacificamente. Chi ha autorizzato la carica della Polizia e l’uso dei manganelli con le immagini raccapriccianti viste in tv deve risponderne e assumersene ogni responsabilità. Il ministro Matteo Piantedosi, in una democrazia funzionante, si sarebbe dimesso pochi minuti dopo quegli eventi. Prendiamo atto che così non è. Credo che tutte le forze democratiche e liberali debbano attivarsi in Parlamento per ottenere le dimissioni di Piantedosi".
In Primo Piano
Il vertice

Siccità, un tavolo permanente sino alla fine dell’emergenza

di Andrea Massidda
Le nostre iniziative