Rifiuti, pugno di ferro contro gli incivili

Da domani inasprite le sanzioni, l’importo delle contravvenzioni sale a 500 euro

ALGHERO. Da domani si cambia registro. Il Comune di Alghero adotta il pugno di ferro contro gli incivili che non rispettano le regole per il conferimento dei rifiuti solidi urbani. Il 21 ottobre è la data fissata per il varo del piano di intensificazione dei controlli sulla corretta differenziazione. L’assessorato comunale dell’Ambiente e la Ciclat ritengono che sul positivo andamento della raccolta differenziata ci siano ancora margini importanti di miglioramento. Il 72% registrato in settembre grazie all’impegno di cittadini, uffici comunali e impresa, complici anche i più recenti accorgimenti introdotti dal settore Ecologia di Sant’Anna, stimola Porta Terra a intervenire su alcuni errori che influenzano i risultati della raccolta differenziata.

Il primo obiettivo è prevenire comportamenti adottati da chi continua a conferire i rifiuti utilizzando buste nere, vietate dal regolamento di igiene urbana, e su chi non differenzia bene i rifiuti. La nuova stretta sui controlli partirà dalla zona di Sant’Agostino. Nel frattempo la giunta ha deciso di inasprire le sanzioni, raddoppiando il peso economico delle contravvenzioni e portando gli importi fino a 500 euro.

Nei giorni scorsi il settore Ambiente del Comune di Alghero è dovuto intervenire nella litoranea tra Alghero e Bosa per eliminare la presenza di numerosi rifiuti ingombranti abbandonati lungo la strada, tra cui residui di Eternit che saranno rimossi nel più breve tempo possibile, ma è necessario uno specifico affidamento a una ditta specializzata.

«Sono situazioni intollerabili, agli incivili daremo presto un forte segnale», annuncia l’assessore dell’Ambiente, Andrea Montis. «È anche così che intendiamo agevolare e rispettare quella parte di cittadinanza che vuole rispettare le regole – afferma – presto attiveremo delle iniziative per facilitare il conferimento dei rifiuti ingombranti».

Intanto l’Anas ha finalmente avviato la pulizia delle strade di propria competenza che conducono alla città, rimuovendo innumerevoli quantità di rifiuti. Presto sarà la volta delle provinciali, per cui son già stati richiesti i dovuti interventi.

«L’amministrazione si sta attivando con impegno per dare conto delle numerose segnalazioni che i cittadini stessi o gli organi di stampa ci fanno pervenire – conclude – in una battaglia all’inciviltà che prende sempre più piede». (g.m.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes