La Nuova Sardegna

Alghero

Alghero

Dagli Usa a Punta Giglio per il fatidico “sì”

Dagli Usa a Punta Giglio per il fatidico “sì”

Il matrimonio da favola di Kelly e John, trentenni di Denver (Colorado)

10 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Alghero Dagli Stati Uniti alla Riviera del Corallo per sposarsi a Punta Giglio, nel Rifugio di Mare, tra la natura incontaminata con vista sull'imponente promontorio di Capo Caccia da una parte mentre, verso sud, lo sguardo si rivolge sul centro di Alghero e sulla costa che porta a Bosa. Su paesaggio da favola che Kelly e John hanno scelto per quello che sarà uno dei giorni più belli della loro vita. Americani di Denver (Colorado), hanno scelto Punta Giglio su indicazione della wedding planner Silvia Loriga, una professionista del settore che era già stata al Rifugio di Mare a Punta Giglio nei mesi scorsi per un addio al nubilato ed era rimasta colpita dalla location. Kelly che ha il padre di origini sarde, e il marito John non ci hanno pensato due volte: ci sposeremo a Punta Giglio e così è stato. Lei hostess, 32 anni, lui albergatore, 37 anni, hanno inviato una trentina di persone, tutti parenti e amici stretti provenienti da Usa e Brasile. «Mi sento sarda e questo posto è splendido – ha detto e Kelly emozionata – volevo che i miei familiari capissero la bellezza di quest'isola e Punta Giglio ha reso perfettamente la mia idea». La cerimonia è stata officiata dal padre dello sposo. Poi le foto di rito, il taglio della torta e la cena. «In un'atmosfera da sogno - ha aggiunto Kelly –. Un sogno americano nella splendida terra di Sardegna». La cena, preparata dallo chef del Rifugio di Mare, Claudio Asuni, è stata a base di carne con prodotti tipici del territorio: dal capretto cotto tipo porchetta alle lasagne fatte in casa. Unica richiesta degli sposi, la carne di pollo e li è stato gradito il pollo ruspante della Nurra. Rigorosamente sardi anche il vino e la birra. Luci soffuse e musica rigorosamente soft con una musicista che ha accompagnato la cena all'aperto con il suono dell'arpa. «Un matrimonio da favola – ha raccontato Doris Zaccaria, portavoce della cooperativa di giovani che gestisce il Rifugio di Mare – è il rimo matrimonio che celebriamo da quando abbiamo inaugurato la struttura lo scorso anno. Sinora, a parte di clienti e i gruppi, abbiamo festeggiato compleanni con poche persone. Però poche settimane fa una coppia di coniugi sassaresi hanno scelto di festeggiare da noi i loro 50 anni di matrimonio». Le foto e i video di Jelly e John stanno già facendo il giro di parenti e amici negli Stati Uniti e in Brasile e tutti sono affascinati dalla bellezza del paesaggio algherese. Anche questa è promozione del territorio. (n.n.)

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative