Cagliari, sì alle rotatorie tra Mulinu Becciu e la 554

La giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per migliorare gli accessi al quartiere

CAGLIARI. Approvato dalla giunta comunale il progetto definitivo per la realizzazione del nuovo accesso alla strada statale 554 dal quartiere di Mulinu Becciu e per la sistemazione della via Pier della Francesca. Il progetto prevede la realizzazione di cinque rotatorie (una in via Ticca e quattro in via Piero della Francesca: alle intersezioni con via Peretti, via de Medici, via Crespellani e fronte Himalaya Sport), la costruzione di un tratto di strada complanare alla 554, la sistemazione di via Pier della Francesca sul lato Cagliari con marciapiedi, l'illuminazione e le opere per lo smaltimento delle acque piovane e l'eliminazione del semaforo in via Peretti.

L'importo complessivo del progetto è di 5 milioni e mezzo di euro. La nuova sistemazione viaria - spiega il Comune - migliorerà sensibilmente l'accessibilità ai quartieri di Mulinu Becciu e di Su Planu e quella verso l'ospedale Brotzu ed è completata da un'ulteriore importante intervento, affidato al Comune di Selagius per un importo di 700.000 euro, che prevede la realizzazione della rotatoria in via Peretti fronte ospedale Brotzu e l'eliminazione del semaforo tra via Peretti e via Montanaru.

Le opere sono previste nell'Accordo di programma siglato nel maggio 2015 per superare la mancanza di accessi tra la 554 e la rete stradale cittadina che serve i quartieri di Su Planu e Mulinu Becciu e l'ospedale Brotzu. Attualmente il traffico proveniente dall'intero territorio regionale utilizza lo svincolo realizzato nel 2006 tra l'asse mediano e via Peretti, che si congestiona soprattutto nelle ore di punta mattutine in ingresso a Cagliari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes