Cagliari, il Brotzu sospende le attività ambulatoriali non urgenti

L'emergenza Covid provoca il blocco nell'Azienda che comprende anche San Michele, Microcitemico e Businco

CAGLIARI. Tutte le attività ambulatoriali non urgenti del blocco ospedaliero cagliaritano dell'Azienda Brotzu, composto dagli ospedali San Michele, Businco e Microcitemico, sono sospese da oggi 3 novembre al 15 novembre a causa della situazione di emergenza legata alla crescita del numero di contagi da Covid-19. «Il volume delle attività dovrà essere necessariamente contingentato per evitare assembramenti», è scritto nella disposizione urgente firmata dal commissario straordinario dell'Azienda Brotzu Paolo Cannas.

Il giro di vite riguarda anche l'attività sanitaria erogata in regime di libera professione. Diagnostica ed esami sono garantiti solo se urgenti, mentre le attività chirurgiche in elezione saranno garantite se non rinviabili e comunque previa autorizzazione della direzione medica. Restano sospese le visite ai pazienti, mentre tirocini e attività degli specializzandi sono autorizzati solo se utili a garantire attività assistenziali e comunque dopo tampone negativo. I tirocini, peraltro, potranno essere svolti in modalità smart working. Ancora: sono sospese le visite degli informatori scientifici, le attività dei bar, e il servizio mensa per i dipendenti (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes