Vendevano su internet i mobili rubati nell'hotel fallito a Sanluri

Denunciato il "magazziniere", un uomo di Villasor

VILLASOR. Mobili, attrezzature da cucina, scaffali e stoviglie che erano stati rubati dall’albergo-ristorante quattro stelle “Rosy” di Sanluri nella scorsa estate 2020, sono stati ritrovati dalle Fiamme Gialle della tenenza di Sanluri in un magazzino di Villasor, pronti per essere venduti. I militari hanno scoperto il deposito ove era custodita la merce al termine di una serie di indagini avviate dopo che uno dei soci e la stessa curatrice fallimentare dell’hotel avevano denunciato di averle viste in vendita sulla pagina Facebook di un cittadino di Villacidro.

I finanzieri di Sanluri sono riusciti in breve tempo a risalire all’identità del venditore, nonché alla individuazione del magazzino ove veniva stoccata la merce frutto di un precedente furto, appunto nel “Rosy Hotel” chiuso per fallimento. A seguito della perquisizione, è stata rinvenuta la refurtiva: mobili di ogni genere, stoviglie, attrezzature per cucina, scaffali e altro.

Il “bottino” è stato sottoposto a sequestro in attesa della definizione della vicenda ed al termine della quale avverrà la restituzione all’avente diritto. In assenza di esaurienti e concrete spiegazioni sulla provenienza della merce, i militari della tenenza di Sanluri hanno deferito all’autorità giudiziaria il ricettatore di Villasor.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes