La Nuova Sardegna

Cagliari

Tutto Cagliari
Calcio di serie B

Il Cagliari finisce quinto: primo turno play off contro il Venezia

di Enrico Gaviano
Il Cagliari finisce quinto:  primo turno play off contro il Venezia

I rossoblù vincono 1-0 a Cosenza grazie a Lapadula che chiude al primo posto nella classifica dei cannonieri

19 maggio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Cosenza Il Cagliari infila la quarta vittoria consecutiva  battendo 1-0 i Cosenza ma la vittoria del Parma sul Venezia toglie ai rossoblù il quinto posto. Dunque i rossoblù scenderanno in campo nuovamente il 28 maggio all’UnipolDomus proprio contro il Venezia che un anno fa la condannò (con il pari all’ultima giornata) alla retrocessione.

A Cosenza il Cagliari ha fatto una partita in cui ha cercato di ottenere il massimo con il minimo sforzo. Ha deciso un gol di Lapadula, 21° della stagione, consacrandolo alla vittoria nella classifica cannonieri. 

Ranieri ha presentato una formazione ancora nuova, tenendo fuori in avvio i giocatori in diffida come Nandez, Makoumbou e Luvumbo per evitare di non averli a disposizione nella prossima partita.

La squadra di Ranieri ha accarezzato a lungo la possibilità di finre quarto grazie all’1-1 che maturava fra Parma e Venezia, poi però gli emiliani hanno segnato il gol della vittoria chiudendo ogni discorso.

La cronaca. Al 3’ minuto azione in velocità del Cagliari con Mancosu che allunga per Kourfalidis, palla a centro area con tiro immediato di Pavoletti parato a stento da Micai. Al 18’ sfiora il gol il Cagliari: triangolo Azzi-Lapadula-Azzi con destro finale dell’ex Modena che sfiora la traversa. Scocca il 24’ quando il Cagliari passa: cross in area, capocciata di Pavoletti che Micai intercetta ma la palla è lì davanti alla porta sguarnita dove il più lesto tanto per cambiare è Lapadula che insacca di testa.

Al 30’ ci prova il Cosenza con uno scambio al limite dell’area fra Florenzi e Marras, tiro di quest’ultimo con Radunovic che vola e riesce a neutralizzare la minaccia. Al 35’ però sono i rossoblù vicinissimi al raddoppio: lancio in area di Mancosu e Lapadula di testa sbaglia la conclusione facilissima cercando una sponda per Pavoletti.

.Al 55’  ancora Cagliari vicino al raddoppio: cross di Mancosu e testa di Lapadula con la sfera che accarezza la traversa. Legno che nega il pari al Cosenza 5 minuti dopo un bello stacco di D’Orazio che colpisce di testa sull’incertezza in uscita di Radunovic e colpisce il palo. Al64’ Ranieri inserisce Obert e Luvumbo per Mancosu e Pavoletti e passa al 5-3-2 con Dossena centrale di difesa e l’angolano al fianco di Lapadula in avanti.

Una mossa per limitare la reazione dei calabresi rafforzando decisamente la difesa. Al 76’ angolo di Nandez, appena subentrato e colpo di testa di Altare che mette fuori causa il portiere ma sulla linea salva Calò. All’89’ ancora Lapadula in evidenza: riceve da Luvumbo e spara una bomba di sinistro che scheggia il palo.

COSENZA (4-3-2-1): Micai; Martino, Meroni, Venturi, D’Orazio; Praszelik (55’ D’Urso) Voca (68’ Calò), Florenzi (68’ Brescianini); Marras, Cortinovis (55’ Finotto); Zilli (75’ Arioli). A disposizione: Marson, Rispoli, Rigione, La Vardera, Calò, Kornvig, Prestianni, Agostinelli, Arioli. All. Viali.

CAGLIARI (4-3-1-2): Radunovic; Zappa, Dossena, Altare, Azzi; Kourfalidis (75’ Nandez), Rog (75’ Viola), Deiola; Mancosu (64’ Obert); Pavoletti (64’ Luvumbo), Lapadula (90’ Prelec). A disposizione: Aresti, Ciocci, Prelec, Lella, Di Pardo, Makoumbou, Barreca, Goldaniga. All. Ranieri.

ARBITRO: Abisso di Palermo

RETE: 24’ Lapadula.

In Primo Piano
Strutture ricettive

Lotta al sommerso nel turismo: sul mercato tante offerte sospette

di Claudio Zoccheddu
Le nostre iniziative