I fenicotteri tingono di rosa il cielo di Cagliari - FOTO

CAGLIARI. Per chi abita in Sardegna sono «sa genti arrubia» -«la gente rossa», in lingua sarda campidanese - per i turisti un evento che però si ripete ogni sera, quando interi stormi di fenicotteri rosa transitano sul cielo di Cagliari per spostarsi tra le due grandi aree umide del capoluogo sardo, lo stagno di Molentargius e quello di Santa Gilla. Così al tramonto tutti con il naso all'insù ad ammirare questi esemplari che da tempo hanno scelto la Sardegna per abitare tutto l'anno e, soprattutto, per nidificare con la prima colonia insediatasi nel 1993 tra Cagliari, Quartu e Quartucciu. I primi pulcini, i pulli, quest'anno sono nati ai primi di maggio a Molentargius. Il «reparto nascite» è stato l'argine di basso fondo, l'anello centrale all'interno dello stagno del Bellarosa maggiore. La colonia aveva iniziato a insediarsi a metà marzo e le prime uova sono state deposte dopo qualche settimana. Un «miracolo» che si ripete ogni primavera. (foto Mario Rosas)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes