La Nuova Sardegna

Nuoro

san teodoro

A giudizio per la rapina col forchettone

NUORO. Rimarrà negli annali, il processo che si avvia ormai a conclusione in tribunale, per un colpo del 2011 in un market di Straulas, vicino a San Teodoro. Perché non capita tutti i giorni di...

28 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





NUORO. Rimarrà negli annali, il processo che si avvia ormai a conclusione in tribunale, per un colpo del 2011 in un market di Straulas, vicino a San Teodoro. Perché non capita tutti i giorni di trovare un rapinatore, o aspirante tale, che tenta il blitz con bicicletta e forchettone e per giunta alla fine scappa via a mani vuote. Eppure è proprio quello che è accaduto qualche anno nella frazioncina a pochi chilometri da San Teodoro. Erano circa le 16.20 – ha raccontato ieri mattina, in udienza, uno dei testi del pm, l’appuntato Cosimo Crisci – e con un collega siamo intervenuti a Straulas. Il rapinatore era fuggito con la bicicletta. Quando siamo arrivati, abbiamo trovato un signore che era riuscito a bloccare il rapinatore: si chiamava Loris Ultei. Vicino a lui c’era il suo zaino con l’arma utilizzata per la rapina, un forchettone metallico». Il processo si concluderà l’8 luglio. (v.g.)

In Primo Piano
Incidente

Perde il controllo della moto e finisce contro un cartello stradale, muore il 39enne di Dorgali Giuseppe Gometz

Video

Dopo quattro giorni di vacanza in Costa Smeralda, Jannik Sinner riparte da Olbia: autografi su palline e racchette per pochi fortunati

Le nostre iniziative