La Nuova Sardegna

Nuoro

Il Monte torna all’antico con la messa domenicale

di Valeria Gianoglio
Il Monte torna all’antico con la messa domenicale

L’iniziativa del comitato “Ultima spiaggia” per rianimare tutta l’area verde Si parte da domenica. Ma per tutta l’estate sono in programma altre iniziative

28 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





NUORO. Da domenica primo giugno si parte, e per i componenti del comitato spontaneo “Monte Ortobene-Ultima spiaggia” sarà la realizzazione di un piccolo grande sogno. Una scommessa sulla quale stavano lavorando da diversi mesi. C’è voluto un lungo lavorìo, infatti, ma alla fine, da domenica prossima i nuoresi più devoti potranno seguire la messa nella chiesetta del monte Ortobene. E sarà un ritorno all’antico, a quei tempi nei quali la celebrazione domenicale sulla cima più cara ai nuoresi era un appuntamento imperdibile.

Da domenica primo giugno si parte, dunque. E per il comitato Ortobene-Ultima spiaggia sarà solo un altro tassello di quel ricco mosaico di iniziative che stanno mettendo su per animare il monte e i suoi enormi spazi. Il comitato presieduto da Antonio Costa, infatti, non lo ha mai nascosto– l’obiettivo di tutti questi progetti è quello di riportare i nuoresi nel loro vero polmone verde. «Anche per questo – spiegano – abbiamo voluto promuovere questa azione di ripristino delle messa nella chiesetta dedicata alla Vergine del Montenero. Così viene presentata da Grazia Deledda nel romanzo “Cosima”. La leggenda racconta che un vescovo durante il viaggio per una visita pastorale nell’isola, colto da una tempesta, aveva promesso che se la nave si fosse salvata, avrebbe fatto erigere un santuario sulla prima cima della montagna che gli sarebbe apparsa all’orizzonte. Quella cima poi fu proprio il monte Ortobene». In occasione delle messe domenicali al Monte, il comitato ha chiesto all’Arst di potenziare le corse degli autobus. Le celebrazioni si terranno ogni domenica alle 12, grazie alla disponibilià del vescovo Mosè Marcìa, e dei sacerdoti che si alterneranno per officiare le messe: don Aldo Cottu, don Pietro Muggianu, e don Salvatore Floris.

Il 15 giugno, tuttavia, sempre nell’ambito delle iniziative promosse dal comitato che per tutta l’estate animeranno il monte, in occasione del concerto del coro alpino Sat e Nugoro Amada, la messa verrà anticipata alle 9.30.

In Primo Piano
Macomer

Accoltellò un ragazzo per una sigaretta. Pace tra i genitori: «Lo perdoniamo»

di Alessandro Mele
Le nostre iniziative