Quando il parrucchiere-pittore incontra lo stilista-visionario nel segno del look

Respirare l’arte in bottega aiuta a creare e ad andare lontano, prima con il pensiero e poi con le proprie gambe. Storie simili e di amicizia rafforzata dalla comune passione per l’arte, tutto quello...

Respirare l’arte in bottega aiuta a creare e ad andare lontano, prima con il pensiero e poi con le proprie gambe. Storie simili e di amicizia rafforzata dalla comune passione per l’arte, tutto quello che è creativo e suggestivo. Mario Fois e Giuseppe Pinu (nella foto di Massimo Locci sono ritratti nel laboratorio di via Ballero), così diversi e così uguali, verrebbe da dire. Anche fisicamente e per il loro look. Ma l’identità di vedute cammina sui sentieri davvero poco convenzionali dell’arte contemporanea tanto che tra i due, il parrucchiere–pittore e lo stilista–visionario sta prendendo corpo il progetto di una collaborazione che probabilmente a settimane confluirà in una mostra. Un quadro questo davvero ancora da definire nei dettagli ma già in perfetta sintonia. Da Nuoro, sempre come punto di partenza verso lidi ancora da esplorare. (l.u.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes