Divario digitale, richieste di voucher

Orotelli, la pandemia ha portato 57 famiglie a rivolgersi al Comune

OROTELLI. Sono cinquantasette le domande presentate al Comune di Orotelli da parte di altrettanti nuclei familiari cittadini per ottenere i voucher validi per acquistare strumenti informatici o per usufruire di corsi di formazione professionale. Le richieste più numerose (52 in tutto, 38 delle quali accettate e 14 respinte per mancanza dei requisiti richiesti dal bando) riguardano ovviamente l’acquisto di strumenti informatici, mentre per usufruire o completare corsi di formazione professionale le domande, tutte accettate, sono state cinque.

L’iniziativa, finanziata con 19mila euro dei fondi di bilancio comunale del 2020, è stata adottata dalla giunta comunale di Orotelli, presieduta dal sindaco Nannino Marteddu, nell’ambito delle misure straordinarie e urgenti per arginare il divario digitale derivante dalla pandemia del Covid-19.

La graduatoria degli aventi diritto è stata pubblicata nei giorni scorsi. Il numero delle richieste presentate evidenzia quanto il divario digitale, a Orotelli, sia ancora notevole. Il dato è ancora più esplicito se si considera che, tra le 52 domande presentate, i nuclei familiari con due o più studenti sono molto numerosi. Il buono, infatti, potrà essere utilizzato per l’acquisto di strumenti e materiali informatici utili allo svolgimento delle attività didattiche a distanza, quali computer, tablet, stampante e dispositivi di connessione internet con esclusione dei canoni di abbonamento.

Per usufruire del buono era necessaria la presenza, nel nucleo familiare, di uno o più studenti frequentanti scuole di ogni ordine e grado.

Il voucher formazione, invece, potrà essere usato per pagare la quota di iscrizione e gli oneri di frequenza a corsi di formazione professionale accreditati a livello nazionale e regionale. I richiedenti dovevano essere disoccupati e avere un’età compresa tra i 18 e i 40 anni. In questo caso, le cinque richieste presentate evidenziano la necessità di ottenere una qualifica per agevolare il percorso di inserimento nel mondo del lavoro. Ciascun voucher ha un valore di 500 euro per nucleo familiare. Per poterne usufruire l’Isee familiare non doveva superare i 25mila euro. La nuova misura si aggiunge alle altre, quali la spesa solidale e i controlli sanitari soprattutto verso i bambini e gli adolescenti, che il Comune di Orotelli ha adottato per arginare in qualche modo gli effetti negativi della pandemia sui più bisognosi e sulle fasce più deboli della comunità.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes