Un milione e 400mila euro per la nuova rete idrica

Il sindaco Gian Luigi Farris: «Presto i lavori nel centro storico e a Lupareddu» Abbanoa sostituisce le tubatura della vecchia condotta colabrodo

SINISCOLA. Le cosiddette reti colabrodo rappresentano da tempo un problema per la gestione delle risorse idriche. L’acqua che si perde nelle condotte dei centri urbani e fuori da essi, in un contesto di limitazione della risorsa e di dipendenza massiccia dagli invasi artificiali, è oggetto di un progetto regionale quadriennale antidispersione finanziato dalla Regione per un totale di 68 milioni di euro. Un milione e 400 mila euro arriveranno a Siniscola. «Nei giorni scorsi – afferma il sindaco Gian Luigi Farris – si è avuta conferma del finanziamento da parte della Regione per la sostituzione della rete idrica che andrà ad interessare il centro storico, dove da poco si sono ultimati i lavori della nuova rete del gas, e la zona di Lupareddu».

In questa parte della cittadina baroniese, sede dell’Istituto di istruzione Pira, sono frequenti le perdite che, anche negli ultimi mesi, hanno interessato, causando danni, abitazioni private collocate nelle vicinanze. «Si tratta di interventi attesi da anni – prosegue Farris – e finalmente, anche grazie ad Abbanoa, si potrà mettere una parola fine ad una rete idrica particolarmente inefficiente, una rete che perde litri e litri di acqua al giorno, un vero colabrodo, dovuto anche a vari rattoppi che si sono succeduti negli anni, e dove non c’è una perdita ci sono vecchie tubature che fanno sì che all’utente finale arrivi un filo di acqua». I disservizi per l’utenza come quello legato all’interruzione dell’erogazione durante le fasi di riparo, si sommano ai continui rattoppi del manto stradale. «Ce li lasceremo alle spalle – promette Farris –; anche il continuo “taglia e cuci” dell’asfalto andava a creare solo stress per gli utenti e gli automobilisti, il tutto sperando sempre che il rattoppo non saltasse. Abbiamo raccolto tutte queste problematiche e siamo riusciti ad ottenere questo importante finanziamento, con le nuove tubature ci sarà maggiore precisione e più controllo del flusso dell’acqua». Il sindaco conclude chiedendo «ancora un po’ di pazienza» agli abitanti del centro storico, che sono stati interessati dai lavori della rete del gas: «il mancato ripristino del manto stradale sta creando disagi per l’eccessiva polvere sollevata dai mezzi in transito e problemi di sicurezza; a loro va tutta la mia comprensione, ma a breve dovrebbero partire i lavori della rete idrica e subito dopo si potrà proseguire con il nuovo asfalto, che è stato solo rinviato: asfaltare oggi per riaprire domani non ha senso Ringraziamo Abbanoa, questo sarà il primo di un progetto più ampio teso a migliorare la nostra rete idrica».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes