Covid, Aritzo esce dal lungo lockdown

A mezzanotte finiscono le restrizioni legate alla "zona rossa". Il commissario Monni invita alla prudenza: "Non è un liberi tutti"

ARITZO. Poco dopo la mezzanotte di oggi e al termine di quasi 20 giorni di zona rossa, Aritzo esce dal lockdown. Lo ha deciso con una ordinanza il commissario straordinario del comune del nuorese, Antonio Monni, che dopo la proroga dalla prima ordinanza di chiusura, emanata il 6 giugno a seguito di 52 contagi da Covid 19, ha deciso con un giorno di anticipo che questa volta si può riaprire.

«Dopo essermi consultato con i dirigenti della Assl di Nuoro ho appreso che la situazione è molto cambiata - ha detto il Commissario Monni - Attualmente ci sono solo 4 persone ancora positive, ma tutte e 4 da domani termineranno il periodo di quarantena. Gli aritzesi sono stati bravi a rispettare le regole della zona rossa che è stata dolorosa per tutti. Da domani quindi si torna alla normalità ma non è un liberi tutti - rimarca il commissario straordinario -: il virus con le sue varianti ci cammina a fianco, quindi raccomando massima prudenza con il rispetto delle regole sanitarie e con il completamento delle vaccinazioni, solo così spossiamo stare tutti più tranquilli».

In una Sardegna diventata zona bianca dal 31 maggio e zona verde europea dal 18 giugno, Aritzo rappresentava l'unica zona rossa dell'Isola. Ora resta solo il coprifuoco alle 23.30 a Trinità d'Agultu scattato dopo il focolaio partito dalla troupe della produzione Disney al lavoro nelle coste del nord Sardegna per girare La Sirenetta: in particolare sono stati sequenziati 15 casi della variante Delta riconducibili a questo cluster. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes