Costringevano a prostituirsi una 16enne: arrestati in tre, uno è il fidanzato

Blitz dei carabinieri di Olbia e Loiri Porto San Paolo, sono tutti rumeni compresa la ragazzina e abitano a Loiri

OLBIA. Tre romeni arrestati, fra i quali due fratelli, una ragazzina loro connazionale di 16 anni costretta a prostituirsi anche dal fidanzato e ora affidata a un centro specializzato e quattro clienti identificati: è il bilancio di un’operazione antiprostituzione condotta dai carabinieri di Loiri Porto San Paolo e dal reparto territoriale di Olbia che hanno individuato e arrestato i tre sfruttatori della minorenne, obbligata a prostituirsi in una casa di Loiri a Vaccileddi.

I militari hanno arrestato Florin Bogani Danut di 34 anni, il fratello Emil Bogani di 36 e Adrian Costantino Tandalescu, di 35 anni, quest’ultimo fidanzato della vittima.

I militari hanno accertato che la ragazza veniva fatta prostituire in una stanza all’interno di un’abitazione affittata in nero, mentre i tre arrestati la controllavano da una stanza adiacente. I clienti contattavano la ragazza tramite internet. In siti specializzati sono state trovate foto della giovane.

I militari, durante l’operazione svoltasi questa notte, hanno anche sequestrato 50 euro. Le indagini non sono concluse. Sono al vaglio degli inquirenti i numerosi viaggi che i tre romeni effettuavano nella penisola: sono accusati di induzione e sfruttamento della prostituzione.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes