Vaccini Covid, il consigliere Meloni: «In Gallura mai iniziati per gli over 80 e dosi insegnanti sospese»

Interrogazione del consigliere regionale dem: «Si rivedano le modalità di somministrazione in base alla fragilità dei soggetti e al grado di esposizione al virus»

OLBIA. Una campagna di vaccinazione anti-Covid alla moviola. Con categorie fragili e a rischio imprigionate nel limbo dell’attesa. Come anziani, insegnanti e personale scolastico.

Il consigliere regionale del Partito democratico, Giuseppe Meloni, porta in Aula il passo lento dei vaccini in Gallura con una interrogazione. «La campagna vaccinale sarda, al di là degli annunci roboanti del presidente Solinas e dell’assessore Mario Nieddu – dice Meloni – procede lentamente e in modo disordinato. Le vaccinazioni degli over 80 in alcuni territori come la Gallura, non sono neppure iniziate e le astruse modalità di prenotazione non sembrano agevolare i nostri nonni, notoriamente poco pratici degli strumenti informatici. Quelle del personale scolastico, docente e Ata, sono iniziate di buona lena e poi sono state interrotte». 

Meloni chiede all'assessore Nieddu di riferire in Consiglio sulla campagna vaccinale in Gallura e in tutta l'Isola. «Ma chiedo anche il perché dell'esclusione del personale scolastico - conclude l'esponente dem -. Basta con le proposte assurde e impraticabili. Si riveda la modalità di prenotazione per gli over 80 e si proceda immediatamente con le vaccinazioni degli anziani e di tutti i soggetti a rischio, con criteri oggettivi che tengano conto del grado di esposizione al virus». 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes