Donna 79enne scomparsa a Badesi potrebbe trovarsi a Sassari

Corso Margherita di Savoaia a Sassari, una delle zone in cui è stata segnalata la donna scomparsa

Silvana Gandola, di cui si sono perse le tracce da fine marzo, è stata segnalata da alcuni testimoni nella zona del sottopasso di Santa Maria e al semaforo di Corso Margherita di Savoia

BADESI. Silvana Gandola, la 79enne di Torino sparita nel nulla dal 28 marzo, potrebbe essere viva e potrebbe trovarsi a Sassari. È l'ipotesi che fanno gli investigatori in base ad alcune segnalazioni ricevute in questi giorni. Vedova da inizio anno, la donna aveva lasciato il Portogallo, dove la coppia viveva, per stabilirsi in una sua casa a Badesi, in Gallura, con una badante reclutata dai familiari in Piemonte.

Non autonoma per via della sordità e di qualche avvisaglia di senilità, la mattina del 28 marzo Silvana Gandola era uscita di casa con l'assistente per una passeggiata al mare, ma da lì se ne sono perse le tracce sino a pochi giorni fa, quando un operaio che aveva eseguito dei lavori a casa sua l'avrebbe vista a Sassari, su un'auto guidata da un anziano signore.

Vicino al sottopasso ferroviario di Santa Maria la macchina è ripartita con difficoltà, destando l'attenzione dell'operaio, che però non ha fatto in tempo ad accertare l'identità della donna. La segnalazione ha rianimato le speranze della figlia di Silvana Gandola: Laura Rizzi, che vive e lavora a Torino e segue le ricerche con continui andirivieni tra Piemonte e Sardegna, ha tappezzato l'area di manifesti con foto e numeri di contatto. Da allora ci sono state almeno quattro segnalazioni, ora al vaglio degli investigatori. Una suora dell'associazione solidale che opera a San Vincenzo, in via Turati, ha detto di aver consegnato un pacco di beni di prima necessità a una donna non sarda, presentatasi come Silvana.

Altri testimoni l'hanno notata al semaforo di corso Margherita di Savoia, vicino all'edicola di Santa Maria e ai giardini pubblici di via Tavolara. «Chiediamo molta attenzione - dice all'ANSA la figlia di Silvana - Se fosse lei, a oltre un mese dalla sparizione potrebbe essere confusa e impaurita. Stupisce che non chieda aiuto, forse ha paura di qualcosa - teme la donna - va avvicinata con gran cautela, tenendo conto anche del fatto che è praticamente sorda».

Del caso di Silvana Gandola si è occupato anche la popolare trasmsissione tv CHi l'ha visto, che ha anche pubblicato sul proprio sito web la scheda della signora 79enne. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes