La Nuova Sardegna

Olbia

Urbanistica

Arzachena, modifiche al Pul del 2022: concessioni e parcheggi da rivedere

Arzachena, modifiche al Pul del 2022: concessioni e parcheggi da rivedere

L’assessore al Demanio Alessandro Malu: «Correggiamo alcune criticità emerse in questi anni»

24 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Arzachena Una rivisitazione del Pul non di forma, ma di sostanza. Le novità normative post 2022, data di entrata in vigore del Piano di utilizzo dei litorali, impongono al Comune di rivedere alcuni elementi. Tra cui la posizione di alcune concessioni demaniali e la pianificazione degli spazi nei due chilometri dalla linea di battigia. In contemporanea con quella che tecnicamente si chiama variante al Puc, dovrà essere avviata la valutazione ambientale strategica. «Questo atto è quanto mai necessario – dichiara l’assessore al Demanio Alessandro Malu – perché il Pul , seppur entrato in vigore dal 2022, è basato su studi tematici risalenti al 2015. Da allora sono intervenute nuove norme a livello nazionale e regionale, oltre che direttive specifiche sulla pianificazione dei litorali. Con questo nuovo atto è anche nostro intendimento dare riscontro concreto alle numerose criticità sorte nell’attuazione dello strumento e parallelamente migliorarne i contenuti e le opportunità di sviluppo. Lo sviluppo costiero di Arzachena presenta peculiarità specifiche che meritano studi puntuali, approfonditi e dinamici: un litorale sabbioso e roccioso per una lunghezza di circa 88 chilometri, caratterizzato da un complesso sistema di baie e promontori e numerose spiagge per lo più di piccole dimensioni».

La variante, oltre a rimettere mano alle norme tecniche di attuazione e alla cartografia, servirà per riposizionare e riconfigurare alcune concessioni. «Ma si concentrerà anche nel disciplinare gli ambiti contigui ricompresi nella fascia dei 2 chilometri dalla linea di battigia per creare un nuovo scenario progettuale, incentrato sull’organizzazione di nuovi servizi turistici a servizio della balneazione, comprensivo di parcheggi, viabilità pedonale e carrabile, aree destinate a manifestazioni turistiche e di spettacolo, aree con funzione sociale. Gli uffici del settore Pianificazione e demanio sono già al lavoro al fine di rendere il prima possibile operativo questo strumento». (se.lu.)

Elezioni regionali 2024
I sardi alle urne

La Sardegna va a votare: seggi aperti dalle 6,30 alle 22

Le nostre iniziative