La Nuova Sardegna

Olbia

Verso le Regionali

Olbia, Alleanza Verdi Sinistra: «Al fianco di tutti quelli che la destra ha lasciato indietro»

di Serena Lullia

	I candidati della lista Alleanza Verdi Sinistra che sostengono Alessandra Todde
I candidati della lista Alleanza Verdi Sinistra che sostengono Alessandra Todde

In campo per sostenere la coalizione di Alessandra Todde: Nicola Comerci, Simonetta Melis, Nanni Campus, Sonia Martinelli, Paride Pileri e Mina Saccardo

15 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Olbia Anima ecologista e di sinistra con una missione. Supportare Alessandra Todde nella ricostruzione della Sardegna distrutta da 5 anni di governo di centro destra. La lista Alleanza Verdi Sinistra ha le idee chiare su sul ruolo all’interno della coalizione, obiettivo che sarà ribadito anche sabato, 17 febbraio, dal leader nazionale di Sinistra italiana Niki Vendola, a Tempio.

Sei candidati, molti docenti, «per sottolineare – dice Cristian Locci, segretario regionale di Alleanza Verdi Sinistra – la particolare attenzione a un settore cosi importante per il futuro della Sardegna». Chiedono la fiducia dei cittadini Nicola Comerci, docente di storia e filosofia e capogruppo di opposizione in consiglio comunale a Tempio; Simonetta Melis, di Calangianus, docente di lingue; Nanni Campus, di Oschiri, docente delle superiori; Sonia Martinelli, docente delle superiori; Paride Pileri di Trinità d’Agultu, libero professionista e Mina Saccardo, insegnante. «Noi siamo l’anima di sinistra, all’interno della coalizione di centro sinistra in cui portiamo i temi della sinistra e dell’ambiente – dice Comerci –: diciamo sì alle energie rinnovabili ma no alla speculazione. Ci siamo candidati perché l’eredità di cinque anni di centrodestra è sotto gli occhi i tutti. La sanità è un disastro, provate a chiamare il Cup. La viabilità è peggiorata. La situazione lavorativa è inqualificabile. Siamo una lista che può eleggere un consigliere regionale. Invitiamo i cittadini di sinistra a concentrare su di noi il loro voto».

La candidatura di Nanni Campus, è nata dal dialogo con i suoi studenti del liceo artistico De Andrè. Militante di Sel intende mettere esperienza e passione politica per le fasce più fragili, quelle che da sempre stanno a cuore alla Sinistra. «Olbia è una città che ha avuto un grande sviluppo industriale e imprenditoriale negli ultimi anni, e le conseguenze le pagano le fasce più deboli, lasciate indietro. Penso a tanti colleghi e lavoratori che pur con uno stipendio non riescono a pagare l’affitto. Alle famiglie costrette e trasferirsi altrove, sfrattati dalla casa perché i proprietari devono fare un B&b. Serve una reazione delle fasce deboli perché questa non sia solo una città per ricchi. Potrebbe partire proprio da qui la rivoluzione di sinistra».

Simonetta Melis indica i tre punti su cui Alleanza Verdi Sinistra farà sentire il suo peso. Continuità territoriale, sanità, energie rinnovabili. «I temi dell’energia sostenibile ci stanno a cuore, ma questo non significa aprire le porte agli speculatori. I siti dove può essere realizzato eolico e fotovoltaico devono essere definiti con le comunità». Promette attenzione al mondo dei giovani Sonia Martinelli. «Il loro disagio è il sintomo di una disfunzionalità che impera nelle famiglie. È arrivato il momento di creare servizi di aiuto e supporto alle famiglie». Pileri introduce il concetto di pianificazione che unisce i territori. «Urbanistica non è solo edificare, ma valorizzare i territori, costieri e dell’interno, con una formula che soddisfi chi vuole fare impresa ma che tuteli ambiente e metta al centro il rispetto dell’identità».

In Primo Piano
Incidente

Cade da cavallo e sbatte la testa: grave 16enne di Senorbì

di Gian Carlo Bulla
Le nostre iniziative