La Nuova Sardegna

Olbia

Verso la stagione

Un ponte tra Olbia e Nantes: le aziende vanno a caccia di turisti

Un ponte tra Olbia e Nantes: le aziende vanno a caccia di turisti

Nella città della Loira l’evento organizzato da Confindustria centro nord per presentare l’isola agli operatori turistici francesi

27 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Olbia. L’isola si mette in mostra in Francia, con l’aeroporto Olbia Costa Smeralda in prima fila. La sala Jules Verne dello scalo di Nantes ha infatti ospitato, ieri martedì 26 marzo, l’evento “Une soirée en Sardaigne - Destinazione Sardegna”, una importante occasione per presentare l’isola agli operatori turistici di Nantes, nella Valle della Loira. Un progetto promosso da Confindustria centro nord Sardegna in stretta collaborazione con gli aeroporti di Olbia e Nantes-Atlantique e con le compagnie aeree Volotea e EasyJet, che garantiranno i voli di collegamento fra le due regioni nella prossima stagione.

«L’iniziativa – spiegano da Confindustria -, pensata per incrementare il flusso turistico proveniente dal Paese transalpino, intendeva promuovere il lavoro delle aziende associate alla Sezione turismo di Confindustria centro nord Sardegna. Alla serata ha partecipato una delegazione di undici aziende sarde, espressione dell'eccellenza del settore ricettivo e dei servizi con sede nel nord est e centro Sardegna. Sono intervenuti in qualità di ospiti 70 rappresentanti di 40 agenzie di viaggio francesi. Per loro è stata curata una presentazione del territorio, accompagnata dai video istituzionali dell'assessorato al Turismo della Regione». A seguire un workshop B2B finalizzato agli incontri individuali fra gli operatori. L'evento si è concluso con un aperitivo a base di prodotti tipici sardi e con la consegna di un cadeau sempre e rigorosamente rappresentativo dell'identità isolana.

«L’entusiasmo e la soddisfazione manifestata dagli operatori francesi – proseguono da Confindustria – confermano la necessità di sostenere continuamente e strutturalmente azioni di sistema finalizzate ad aprire e consolidare nuovi mercati come quello francese, in costante crescita negli ultimi anni e diventato ormai, nella componente estera, secondo a quello tedesco. La narrazione dell'isola con parole, immagini e video ha suscitato entusiasmo e stupore ma, dagli operatori francesi, è emersa anche una precisa manifestazione d'interesse fortemente incentrata sul turismo attivo, archeologico e sul segmento degli incentive. Un deciso e crescente orientamento quindi su motivazioni di viaggio che vanno oltre il balneare e che spingono i viaggiatori nella bassa stagione alla ricerca di esperienze immersive nell'identità culturale dei luoghi».

Il presidente della Sezione turismo di Confindustria centro nord Sardegna, Nicola Monello, ringrazia Cinzia Callegari, destination marketing manager per la sezione turismo dell’associazione, Anna Fumagalli (Due Lune Puntaldia Resort & Golf) e Antonella Toti (Gabbiano Azzurro Hotel & Suites) per «l'impegno profuso nella selezione e coinvolgimento delle agenzie francesi e nell'organizzazione generale dell'evento». Queste le aziende del nord est che hanno preso parte all’evento: Turmo Travel, Abi D’Oru Beach Hotel & Spa, Due Lune Puntaldia Resort & Golf, Cascioni Eco Retreat, Delphina Hotels & Resort, Hotel Don Diego, Gabbiano Azzurro Hotel & Suites, Gruppo Sporting Hotel Srl, Su Gologone Experience Hotel, Tenuta Pilastru, Kara Sardegna, Aeroporto Olbia Costa Smeralda e Sardinia Yacht Services, quest’ultima partner logistico.

In Primo Piano
Elezioni comunali 

Ad Alghero prove in corso di campo larghissimo, ma i pentastellati frenano

Le nostre iniziative